Dermatite erpetiforme: cause, sintomi e cura

Dermatite erpetiforme: cause, sintomi e cura

dermatite erpetiforme cause sintomi cura

La dermatite erpetiforme è chiamata anche dermatite erpetiforme di Duhring. E’ costituita da un’irritazione della pelle, che si manifesta con l’insorgenza di tante bollicine, che provocano un’intensa sensazione di prurito. La patologia è una delle malattie rare della pelle, che viene in qualche modo considerata come celiachia della pelle. In genere può essere vista come una malattia cronica, visto che si contraddistingue per un ripresentarsi dell’irritazione a livello ciclico. La dermatite erpetiforme nei bambini è piuttosto rara, visto che si manifesta più di frequente negli adulti e nei giovani.

Dermatite erpetiforme: cause alla base della malattia

Le cause della dermatite erpetiforme vanno riscontrate nello stretto rapporto che intercorre fra dermatite erpetiforme e celiachia. La malattia della pelle può essere considerata a tutti gli effetti una manifestazione cutanea della celiachia. Sia nella celiachia che nella dermatite erpetiforme alla base c’è lo stesso meccanismo che interviene.

E’ implicata una disfunzione genetica, che impedisce al sistema immunitario di riconoscere alcune strutture come proprie dell’organismo stesso. Nella celiachia tutto ciò si traduce in un attacco rivolto alla mucosa intestinale; nella dermatite erpetiforme l’attacco interessa l’epidermide: gli anticorpi danneggiano le cellule della pelle. Da tenere presente comunque che nel caso di sensibilità al glutine e di celiachia bisogna evitare l’autodiagnosi.

Non bisogna trascurare di effettuare un controllo presso un esperto, anche perché ormai la celiachia è una malattia sociale ed è importante la diagnosi precoce.

Dermatite erpetiforme: sintomi

I sintomi della dermatite erpetiforme consistono in delle vesciche che appaiono raggruppate in varie zone del corpo e determinano il loro arrossamento. Spesso capita che la malattia abbia una manifestazione simmetrica, interessando parti simmetriche del corpo. Le zone del corpo maggiormente interessate sono le ginocchia, i gomiti, le spalle e la regione lombare.

L’irritazione può coinvolgere anche il volto e il cranio. Nelle zone interessate dalla comparsa delle vesciche si prova prurito e anche bruciore. Il prurito può anche anticipare di alcune ore la comparsa delle vescicole.

A poco a poco le bollicine si trasformano in croste e, quando queste cadono, si possono vedere dei cambiamenti della pigmentazione della cute.

Dermatite erpetiforme: cura

La cura per la dermatite erpetiforme non comprende delle soluzioni ben precise. Come accade nel caso della celiachia, la soluzione più giusta è quella di portare avanti una dieta con cibi privi di glutine. In realtà comunque è da dire che per il trattamento della sindrome di Duhring esiste un farmaco, che si chiama dapsone e che sarebbe in grado di determinare una regressione dei sintomi, anche se non agisce sulla malattia in se stessa.

Questo farmaco non deve essere usato con leggerezza, ma sotto stretto controllo medico, in quanto ha degli effetti collaterali non indifferenti, come vomito, inappetenza e anemia.

546

Leggi anche:Dermatite allergica: cause, sintomi e cura [FOTO]Malattie della pelle che causano prurito: quali sono e come si curano [FOTO]Dermatite atopica: sintomi, cura e rimedi [FOTO]Dermatite seborroica: cause, sintomi e rimedi

Segui Tanta Salute

Ven 26/10/2012 da in ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici