Depurazione e disintossicazione del fegato e dell’organismo

Depurazione e disintossicazione del fegato e dell’organismo

Per la depurazione e disintossicazione del fegato e dell'organismo è importante seguire una dieta specifica, scegliendo i cibi adatti e facendo ricorso anche alla fitoterapia

da in Alimentazione, Alimentazione naturale, Fegato, disintossicazione
Ultimo aggiornamento:

    depurazione e disintossicazione fegato organismo

    Depurazione e disintossicazione del fegato e dell’organismo significa riuscire a favorire l’espulsione delle cellule morte, dei germi e delle tossine che si accumulano nel nostro corpo. Le cause sono tante e vanno dai conservanti e dagli additivi che ingeriamo spesso inconsapevolmente ai farmaci che assumiamo a vantaggio del nostro benessere e che a volte finiscono per determinare considerevoli effetti collaterali. Nel processo di detossicazione dell’organismo il fegato assume un ruolo di primo piano, anche perché è implicato in maniera rilevante nel metabolismo. Da questo punto di vista appare chiaro come sia importante prestare attenzione alla dieta.

    I consigli

    La disintossicazione dell’organismo è essenzialmente di tipo alimentare. Bisogna, infatti, scegliere i cibi da consumare, in modo che vengano rispettati alcuni principi fondamentali. Innanzi tutto è importante che l’apporto energetico adeguato sia garantito, ma allo stesso tempo è fondamentale limitare l’assunzione di lipidi al 30% circa del totale delle calorie, i carboidrati al 55 – 60%, badare a mantenere un ridotto indice glicemico dei pasti, mediante l’evitamento del ricorso ai zuccheri raffinati e ai cibi spazzatura e diminuire il consumo di alcool.

    Un regime alimentare di questo tipo deve essere portato avanti sotto controllo medico, perché possiamo beneficiare dei giusti consigli sulla direzione da seguire e sui tempi. Occorre infatti ricordare che esagerare potrebbe comportare il rischio di ridurre l’assorbimento delle proteine. E’ opportuno quindi monitorare questo aspetto ed eventualmente provvedere con l’uso di specifici integratori.

    La fitodepurazione per la disintossicazione del fegato ci suggerisce l’utilizzo del cardo mariano. Esso contiene silimarina, in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi sulle cellule epatiche, di svolgere un’azione protettiva nei confronti dell’organo e di rendere più efficiente il metabolismo.

    Da non dimenticare il dente di leone, utile per trattare problemi digestivi e alcune malattie come la cirrosi epatica.

    Aceto di mele e aloe vera aiutano l’intestino ad eliminare le scorie e alcune erbe, come l’artemisia, possono creare un ambiente intestinale capace di combattere i batteri.

    La dieta

    La dieta per depurare il fegato si basa sul consumo di determinati cibi che possono essere utili a questo scopo. Fra di essi possiamo ricordare la cicoria, che riesce a stimolare le funzioni intestinali oppure i carciofi che favoriscono la secrezione biliare e il processo digestivo. Un’ottima scelta è rappresentata anche dal pomodoro, ricco di licopene, che, oltre ad essere un antiossidante, agisce su alcune proteine, le quali regolano l’assorbimento dei grassi.

    Le carote e la papaya permettono di mantenere attivo il metabolismo cellulare, grazie alle vitamine A ed E. Le barbabietole, invece, agiscono come decongestionanti a beneficio della colecisti, favorendo l’eliminazione delle tossine e fornendo potassio e ferro. In particolare la centrifuga di barbabietole potenzia il drenaggio epatico.

    I ravanelli migliorano l’attività del pancreas e l’orzo interviene con un’azione emolliente nel risolvere i disturbi dell’apparato digerente. Risulta anche lassativo. Il limone, con tutti i suoi antiossidanti e la vitamina C, consente la rigenerazione delle cellule del fegato.

    604

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneAlimentazione naturaleFegatodisintossicazione
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI