Depressione post partum: in coppia dallo psicologo

Depressione post partum: in coppia dallo psicologo

Tristezza dopo il parto? Mai sottovalutarla! Meglio, invece, rivolgersi all'aiuto di un psicologo, meglio se in coppia: l'Eurodap propone un programma di otto incontri, per prevenire la depressione post partum

da in Depressione Post-partum, Gravidanza, In Evidenza, Psicologia, Salute Donna
Ultimo aggiornamento:

    Dallo psicologo in coppia contro la depressione post partum

    Torniamo a parlare di depressione post-partum e in particolare di una iniziativa dell’Eurodap, l’Associazione Europea Disturbi Attacchi di Panico, che ha realizzato un programma di prevenzione specifico per questa grave problematica. Si chiama “In coppia si vola” ed è un programma di otto incontri di gruppo, rivolto alla neomamma e al neopapà.

    Del resto già da qualche tempo si parla di come la depressione post partum non sia appannaggio esclusivo della donna, ma possa riguardare anche i papà. Senza contare che, anche quando riguarda solo la neomamma, non può non alterare l’equilibrio di coppia.

    Così, mentre i ginecologi della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia propongono il trattamento sanitario obbligatorio extraospedaliero per prevenire le conseguenze più gravi, il corso Eurodap punta a circoscrivere quei sintomi di leggera depressione, o baby blues, che oltre il 70% delle madri manifesta nei giorni immediatamente successivi al parto: “Troppo spesso questa leggera depressione viene negata sia dalle neomamme sia dalle famiglie che, invece, dovrebbero assolutamente vigilare dopo il parto e non banalizzare mai anche quello che può apparire come un periodo di tristezza“, spiega la dottoressa Paola Vinciguerra, psicologa, psicoterapeuta, presidente Eurodap.

    Il primo incontro del progetto “In coppia si vola”, prevede un test valutativo da sottoporre entrambi i genitori per misurare come il nucleo famigliare risponde e si adatta alla nuova organizzazione dopo la nascita del figlio.

    “Gli incontri comprendono tecniche di rilassamento, esercizi di psicologia positiva, individuazione e destrutturazione dei pensieri ansiogeni” spiega la dottoressa Vinciguerra. Un programma, quindi, che punta ad aiutare la coppia a rispondere in maniera sana, positiva e solida, al cambiamento che stanno vivendo, per costruire un futuro solido per la famiglia.

    Immagine tratta da: Irisadozione.it

    383

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Depressione Post-partumGravidanzaIn EvidenzaPsicologiaSalute Donna
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI