Depressione dei padri e pianto dei neonati

Depressione dei padri e pianto dei neonati

Da una ricerca olandese è emerso che i sintomi depressivi dei padri si ripercuotono sui figli neonati, rendendoli più inclini al pianto e a soffrire di coliche

da in Bambini, Benessere, Comportamento, Depressione, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    depressione

    La depressione presenta dei risvolti ai quali spesso non avremmo mai pensato, specialmente all’interno della famiglia. Quest’ultima infatti costituisce un sistema, nell’ambito del quale i vari membri si condizionano a vicenda con i loro comportamenti e con le relazioni reciproche che mettono in atto. Una recente ricerca mette in evidenza che la depressione dei padri ha delle ripercussioni sui neonati, i quali manifesterebbero una tendenza a piangere eccessivamente e a soffrire di coliche.

    Questa correlazione tra sintomi depressivi dei padri e pianto dei figli è ciò che hanno scoperto I ricercatori olandesi dell’Erasmus Center di Rotterdam coordinati da Mijke P. van den Berg. Gli studiosi hanno preso in considerazione numerose coppie che si trovavano alla ventesima settimana di gravidanza e mediante specifici test hanno analizzato in esse la presenza di eventuali sintomi depressivi.

    Ne hanno dedotto che fra le coppie prese in considerazione era presente il 12% di padri e l’11% di madri soggetti alla depressione. La ricerca è stata ripresa in seguito, dopo la nascita dei figli, quando questi avevano compiuto due mesi.

    E’ emerso che il 4,1% dei padri depressi aveva un figlio che tendeva a piangere e a soffrire di coliche.

    Presso i padri che non erano depressi invece la percentuale di coloro che avevano neonati che piangevano e soffrivano di coliche ere solo del 2,2%. La ricerca mette dunque l’accento sugli effetti che la depressione paterna può determinare sui figli, facendoci riflettere sull’opportunità di prendere in considerazione tutte quelle misure preventive e di rimedio necessarie, per evitare che questa patologia si possa ripercuotere in maniera negativa sulla salute dei bambini.

    Immagine tratta da: www.nostrofiglio.it

    329

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniBenessereComportamentoDepressionePsicologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI