Depressione: combatterla con il movimento

Depressione: combatterla con il movimento

L'attività fisica si rivela un fattore fondamentale anche per combattere la depressione, che può trarre beneficio dal movimento praticato con regolarità

da in Benessere, Depressione, Memoria, Psicologia, Psicoterapia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    depressione

    La depressione o male oscuro, come molti hanno definito la patologia, rappresenta un disturbo dal quale non è facile uscire. Eppure i rimedi ci sono, in particolare la psicoterapia unita ad un trattamento farmaceutico costituisce una valida soluzione. Ma un elemento in maniera specifica si è dimostrato utile contro la depressione: è il movimento.

    L’esercizio fisico sarebbe un vero e proprio toccasana per combattere i sintomi depressivi. D’altronde specialmente le condizioni della vita moderna ci portano a non muoverci, ma a condurre una vita sedentaria fatta di ore ed ore trascorse davanti alla televisione o al computer, senza renderci conto che finiamo col nuocere non solo al nostro corpo, ma anche alla nostra mente.

    Recenti studi hanno dimostrato che non occorre faticare ore in palestra, ma bastano solo circa dieci minuti al giorno passati a compiere attività fisica per migliorare le nostre prestazioni intellettive. Se svolto regolarmente, l’esercizio fisico è in grado di migliorare l’autostima, l’attenzione, la concentrazione, il sonno, la memoria e la resistenza allo stress.

    Inoltre anche la depressione può trarre beneficio dal movimento, in alcuni casi con dei vantaggi paragonabili a quelli del trattamento psicoterapeutico o farmacologico.

    Diverse ricerche hanno messo in evidenza questi effetti positivi determinati dall’attività fisica sui sintomi della depressione, unitamente ad un’alimentazione bilanciata e all’adeguata importanza riconosciuta al sonno.

    La depressione va combattuta in molti modi, a partire dalle nostre abitudini e dal nostro stile di vita, che si rivelano fondamentali per la salute di tutti.

    Immagine tratta da: dietaland.com

    308

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereDepressioneMemoriaPsicologiaPsicoterapiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI