Depressione bipolare: come riconoscerla

Depressione bipolare: come riconoscerla

La depressione bipolare è spesso difficile da riconoscere, ma un'attenta valutazione medica si deve basare sulla considerazione delle fasi di mania e di depressione, per procedere con le cure

da in Benessere, Depressione, Disturbo bipolare, News Salute, Psicologia, Psicoterapia
Ultimo aggiornamento:

    depressione bipolare

    La depressione bipolare si caratterizza per una instabilità dell’umore che può compromettere la vita di ogni giorno. Riconoscere la malattia è spesso difficile, perché può essere confusa con altri disturbi. Curare il disturbo bipolare è un’azione complessa, anche perché spesso i soggetti che ne sono affetti rifiutano l’idea di essere malati.

    Sono molte le teorie riguardo al disturbo psichico in questione. Per esempio si è riscontrato che i bravi a scuola sono più a rischio di incorrere nel disturbo bipolare. Discutere sulle cause della depressione bipolare implica comunque degli errori di valutazione. Molto più certe sono invece le affermazioni che si possono fare per ciò che concerne le manifestazioni della patologia.

    Sono caratteristiche infatti delle fasi di mania, durante le quali i soggetti si sentono padroni del mondo.

    Un eccesso di coraggio che si trasforma in incoscienza, determinando anche un forte calo delle capacità di concentrazione e delle funzioni cognitive. Ma non è solo la mania, infatti la sindrome bipolare presenta anche delle fasi di depressione che durano anche per mesi e a volte vengono scambiate per un disturbo depressivo. Ma ci sono anche altri segni, che vanno tenuti in considerazione per riconoscere la depressione bipolare. Fra questi possiamo ricordare la tendenza ad irritarsi, ad essere impulsivi e a fare uso di alcool e stupefacenti.

    Una volta fatta una corretta diagnosi, si può procedere con le cure, che a volte possono durare negli anni e che si rivelano importanti per tenere sotto controllo il disturbo bipolare con i farmaci e con la psicoterapia.

    322

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereDepressioneDisturbo bipolareNews SalutePsicologiaPsicoterapia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI