Depressione bambini: la causa sono geni e ambiente

Depressione bambini: la causa sono geni e ambiente

A determinare l’insorgenza di disturbi depressivi di bambini e adolescenti sarebbe un’interdipendenza tra fattori genetici e fattori ambientali, in particolare famiglie meno protettive

da in Adolescenti, Bambini, Depressione, Malattie, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    adolescenti

    I bambini e gli adolescenti che sono soggetti a problemi depressivi presentano una interdipendenza di cause genetiche e ambientali. L’associazione di queste due cause determina l’aumento dei disturbi. A questa conclusione sono arrivati i ricercatori dell’Istituto scientifico “E. Medea” e dell’Università “Vita-Salute San Raffaele”.

    I risultati dello studio sono stati pubblicati sul “The Journal of Child Psychology and Psychiatry”. La ricerca ha il merito di aver preso in considerazione il fattore genetico e il fattore ambientale, non più separatamente come hanno fatto le ricerche precedenti, ma in una prospettiva che ne analizzasse le reciproche relazioni.

    Lo studio ha preso in esame 607 soggetti fra i 10 e i 14 anni. Per la ricerca sono stati esaminate alcune varianti genetiche comuni nella popolazione, le quali sono associate ad un rischio maggiore di depressione. Inoltre i ricercatori hanno tenuto conto di contesti familiari stressanti, nei quali era presente un solo genitore a causa di separazioni o di morte dell’altro genitore.

    Questi contesti familiari sono stati poi messi a confronto con altri in cui i genitori erano entrambi presenti.

    Secondo ciò che è risultato dalla ricerca esistono dei bambini e degli adolescenti a rischio di sviluppare patologie depressive per cause genetiche, sulle quali influirebbero però direttamente ambienti familiari più difficili e che si rivelano meno protettivi rispetto ad altri. Tutto ciò potrebbe avere dei risvolti importanti a livello preventivo, perché si potrebbe agire in maniera più attenta e più efficace a vantaggio dei soggetti che, in base all’interdipendenza dei due fattori, sarebbero particolarmente a rischio.

    Immagine tratta da: www.cittaoggiweb.it

    320

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AdolescentiBambiniDepressioneMalattiePsicologiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI