Depilazione con ceretta: cos’è, tipi e come farla a casa

La depilazione con ceretta è uno dei metodi più efficaci e comuni per rimuovere i peli superflui con successo. Esistono diversi tipi e tecniche di depilazione con ceretta: araba, brasiliana, allo zucchero, a freddo e a caldo, ad esempio. Cos'è, nel dettaglio, la depilazione con ceretta, quindi? Come farla a casa? Come eseguire una ceretta indolore fai da te? Quali sono i suoi vantaggi? Scopriamo di più in merito.

da , il

    Depilazione corpo

    Cos’è la depilazione con ceretta? Quali tipi di ceretta esistono? Come farla a casa? La ceretta è un metodo di depilazione abbastanza comune ed economico: si tratta, infatti, di un ottimo modo per ovviare alle seccanti operazioni di depilazione con il rasoio, le quali devono avvenire molto più spesso. Quando si parla di estetica e trattamenti, è impossibile non pensare alla depilazione. Esistono varie tecniche di depilazione con ceretta: araba, brasiliana, allo zucchero, a freddo e a caldo, ad esempio. I risultati della ceretta sono buoni, soprattutto nel lungo periodo. Come eseguire una ceretta indolore fai da te? Quali sono i suoi vantaggi? Quanto dura e quando farla? Scopriamo di più in merito.

    Cos’è

    La depilazione è una pratica estetica tramite cui è possibile asportare i peli superflui del corpo e la ceretta rappresenta uno dei metodi di depilazione più apprezzati, nonché uno dei metodi più comuni ed economici di depilazione: dura, infatti, più a lungo della classica depilazione con il rasoio, la quale è meno efficace e va eseguita quotidianamente.

    Nello specifico, il nome “ceretta” si utilizza per indicare quella pratica di depilazione a strappo, che consiste nello sfruttare l’adesività di alcune sostanze, come la cera o la pasta di zucchero: è possibile, ad esempio, spalmare della cera calda o fredda sulle zone da depilare e rimuovere, successivamente, il tutto grazie ad un pezzo di tessuto apposito, il quale permette di strappare i peli superflui direttamente dalla radice garantendo, dunque, dei risultati duraturi, oltre che una pelle morbida e liscia.

    La ceretta può risultare irritante e dolorosa, quando i peli da asportare sono numerosi. Possono, però, esserci dei buoni risultati nel lungo periodo, per quanto riguarda la densità pilifera, il colore e la consistenza dei peli, appunto.

    Esistono varie tecniche di depilazione con ceretta: brasiliana, araba, allo zucchero, a freddo e a caldo, solo per fare qualche esempio.

    È possibile eseguire una ceretta fai da te, ma i risultati migliori si ottengono grazie all’uso di prodotti professionali e al lavoro di estetiste esperte: è, ad ogni modo, possibile eseguire una depilazione con ceretta indolore fatta in casa.

    I tipi

    Sono diverse le tecniche e i tipi di ceretta disponibili e a cui poter ricorrere per l’eliminazione efficace dei peli superflui, che invadono diverse parti del corpo. In linea generale, si tratta di esecuzioni simili, ma ciascuna tipologia di ceretta vanta, in ogni caso, delle caratteristiche proprie. Vediamo, nel dettaglio, ogni tipo di depilazione con ceretta.

    La ceretta a caldo

    La ceretta a caldo è un metodo di depilazione particolarmente diffuso nei centri estetici e rappresenta anche quello più utilizzato.

    La depilazione con la ceretta a caldo prevede il riscaldamento della cera, la quale viene scaldata prima di poter essere applicata sull’area del corpo da trattare: una volta che questa si raffredda, inizia ad aderire ai peli, ai quali si aggrappa e i quali possono essere, in seguito, strappati via – con un veloce e unico strappo – tramite l’utilizzo di una striscia di tessuto-non tessuto.

    Quanto dura la ceretta a caldo? Questa rappresenta uno dei migliori tipi di depilazione, perché particolarmente duratura: il risultato si può mantenere fino a 4 settimane, senza contare il fatto che può essere utilizzata in varie parti del corpo, come viso, ascelle, gambe e inguine.

    La ceretta a freddo

    La ceretta a freddo ha una tecnica di rimozione uguale a quella della ceretta a caldo, ma differisce per alcune caratteristiche: la cera non è, infatti, pre-riscaldata ed è possibile eseguirla con delle strisce depilatorie già pronte per l’uso.

    La ceretta a freddo è indicata per tutte le parti del corpo, come le braccia, le ascelle, l’inguine e le gambe ma, proprio per la sua delicatezza, è adatta anche per eliminare peli superflui in zone delicate e, dunque, baffetti, sottomento e sopracciglia.

    Anche la ceretta a freddo può, però, essere dolorosa per chi ha una pelle sensibile e fragile ma, al tempo stesso, resta la soluzione ideale per chi ha un’epidermide sensibile e anche per chi soffre di capillari fragili. È meglio la ceretta a caldo o a freddo, dunque? Quest’ultima non prevede la vasodilatazione tipica di quella a caldo e, quindi, aggredisce meno la pelle. Entrambi i metodi sono, ad ogni modo, validi ed efficaci.

    La ceretta brasiliana

    Quando è nata la ceretta brasiliana? Questa vide la luce nel 1987, in un famoso centro estetico di Manhattan, ma è giunta a noi solo da qualche anno.

    La ceretta brasiliana rappresenta un metodo di depilazione abbastanza chiacchierato, che nasce come una tecnica di depilazione specifica per la zona inguinale e il pube femminile: si tratta di una tecnica adatta a chi desidera una zona bikini che sia pulita e liscia, completamente libera dai peli.

    Inizialmente, si trattava di un metodo di depilazione abbastanza doloroso ma, oggi, è stato perfezionato e reso indicato anche per le pelli più delicate.

    La ceretta brasiliana viene eseguita utilizzando una speciale cera, chiamata “pasta di zucchero”, di cui parleremo meglio più avanti e che viene preparata con una miscela di zucchero, acqua e limone a temperatura ambiente.

    La ceretta brasiliana ha una durata che varia tra i 20 e i 30 giorni e, per ridurre il dolore derivato da essa, è consigliabile evitare il periodo antecedente al ciclo mestruale, in cui la pelle è più delicata e sensibile.

    La ceretta araba o ceretta allo zucchero

    Anche la ceretta araba o ceretta allo zucchero è un trattamento estetico che prevede l’eliminazione dei peli tramite un preparato a base di acqua, limone, miele e zucchero e che rappresenta un’alternativa meno dolorosa alla classica ceretta a base di cera, nonché una soluzione naturale al 100 per cento.

    Utilizzata sin dai tempi dell’Antico Egitto, la ceretta araba o ceretta allo zucchero è conosciuta anche come ceretta orientale e naturale, in quanto il suo composto è basato, per l’appunto, da ingredienti del tutto naturali, che non traumatizzano o irritano la pelle, ma che la nutrono e idratano: la ceretta araba è utile anche contro i peli incarniti e può essere utilizzata per inguine, ascelle, baffetti e altre zone particolarmente delicate.

    L’efficacia della ceretta araba varia dalle 3 settimane ad 1 mese e può essere utilizzata su qualunque parte del corpo, anche in chi ha capillari fragili e pelle delicata. Sicuramente, si tratta di un metodo di depilazione meno doloroso rispetto alla classica ceretta a caldo e a freddo, perché lo strappo stressa meno la pelle ed è più dolce.

    Come farla a casa

    In vendita, è possibile trovare diverse soluzioni per la depilazione con ceretta fai da te, adatte anche ai vari tipi di pelle ed esigenze: ad esempio, per provare la ceretta a caldo fai da te, il metodo migliore è il roll-on, ovvero un apparecchio in grado di scaldare la cera al suo interno e applicarla tramite un rullo.

    • Come si fa la ceretta a caldo, dunque? Il consiglio è sempre quello di affidarsi a delle estetiste esperte, ma se il fai da te è ciò che fa per voi: scaldate il barattolo della cera – seguite le istruzioni sulla confezione – stendetela con l’apposita spatola, stendete la striscia e strappate con un movimento deciso e opposto alla crescita dei peli per, poi, spalmare una crema emolliente per evitare rossori e irritazioni.
    • Come si fa la ceretta a freddo? Acquistate le strisce depilatorie online, al supermercato o presso un negozio specializzato e scaldatele, leggermente, sfregandole con le mani per, poi, stenderle sulla zona da depilare e rimuoverle con uno strappo deciso.
    • Come si fanno, invece, la ceretta brasiliana e la ceretta araba o ceretta allo zucchero? Preparate l’impasto di zucchero con 1 bicchiere di acqua, 1 bicchiere di zucchero, il succo di mezzo limone e 2 cucchiaini di miele da scaldare a fuoco medio o acquistatelo già pronto, ammorbidite la pasta con le mani e stendetela sulla zona da depilare per, poi, strappare tutto con un movimento dolce.

    Ovviamente, tutti i trattamenti possono risultare dolorosi, in special modo le prime volte: dopo numerosi trattamenti, la pelle si abituerà e la depilazione e la ceretta completa risulteranno meno dolorose.

    I vantaggi e gli svantaggi

    Quali sono vantaggi, svantaggi e danni della ceretta? Ogni quanto fare la ceretta d’estate? Quando è meglio farla? Senza alcun dubbio, la ceretta assicura un risultato più duraturo rispetto ai classici metodi di depilazione: in linea generale, infatti, la pelle rimane liscia per circa 2-4 settimane e i peli diminuiscono, ma è anche vero che alcuni ricresceranno ugualmente velocemente.

    La ceretta può causare irritazioni e problemi cutanei in chi ha una pelle particolarmente sensibile, ad esempio anche la comparsa di peli incarniti: la ceretta brasiliana e la ceretta araba o ceretta allo zucchero rappresentano, però, un’ottima soluzione a questo problema, ma è consigliabile anche fare una doccia calda prima della depilazione – così che il calore ammorbidisca la pelle – e massaggiare la cute con dell’olio di mandorle e qualche goccia di tea tree oil, potente antibatterico in grado di prevenire la formazione di infiammazioni e peli incarniti.

    Da non sottovalutare anche i vantaggi economici: il costo della ceretta è abbastanza basso proprio per gli ingredienti che utilizza e per la frequenza con la quale si rende necessario eseguirla.

    Infine, la ceretta allo zucchero è adatta anche in gravidanza: non ha, infatti, controindicazioni, grazie alla presenza di ingredienti naturali e ad un metodo delicato di applicazione.