Dentifrici: inutili i prodotti “junior”

Dentifrici: inutili i prodotti “junior”

Innanzitutto, specifica Altroconsumo che ha condotto l’inchiesta, un bambino con un’età superiore ai sei anni può utilizzare un dentifricio normale in fatto a contenuto di fluoro, semmai sono i bambini con un’età inferiore ai sei anni a dover utilizzare un prodotto la cui quantità di fluoro stia fra i 500 ed i 1000 ppm

da in Associazioni Consumatori, Bambini, Cura dei Denti
Ultimo aggiornamento:

    dentifricio-per-bambini

    Un’occhiata ai supermercati per accorgersi che da un po’ in qua sono in vendita dei nuovi dentifrici per bambini che abbiano un’età superiore ai sei anni; secondo le Associazioni dei Consumatori tali dentifrici sono superflui e spiegano così la loro posizione.

    Innanzitutto, specifica Altroconsumo che ha condotto l’inchiesta, un bambino con un’età superiore ai sei anni può utilizzare un dentifricio normale in fatto a contenuto di fluoro, semmai sono i bambini con un’età inferiore ai sei anni a dover utilizzare un prodotto la cui quantità di fluoro stia fra i 500 ed i 1000 ppm. Come per gli adulti invece, anche per i bambini al di sopra di tale soglia di età, la quantità di fluoro dovrà essere fra 1.350 e 1.500 pp.

    E possibilmente il dentifricio dovrà avere una concentrazione di altri elementi piuttosto limitata; Altroconsumo esorta infatti i consumatori a verificare le etichette, concentrando l’attenzione su alcuni ingredienti; meglio è; massimo una decina di ingredienti (bene la silica, il sorbitol), meglio evitare quelli con conservanti (paraben) e colorantei (C con numero).

    Fermo il fatto che oltre i sei anni i bambini possono utilizzare lo stesso dentifricio per adulti, quest’ultimi dovranno verificare che i bambini non consumino troppo prodotto allettati dal suo sapore particolarmente gradevole; il dentifricio non va mangiato, infatti, bene il fatto che sia piacevole al gusto, così da invogliare i bambini a dedicarsi alla giusta igiene dentale, ma, conclude Altroconsumo, il dentifricio non deve essere confuso con una cosa buona da mangiare.

    290

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Associazioni ConsumatoriBambiniCura dei Denti
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI