Denti e carie: addio otturazioni con un nuovo gel

Denti e carie: addio otturazioni con un nuovo gel

Anche i più fifoni non potranno dire no al dentista dopo questa scoperta: un nuovo gel anti carie, che promette di sostituire efficacemente trapano e otturazioni, in modo veloce e indolore

da in Carie, Cura dei Denti, News Salute, Ormoni
Ultimo aggiornamento:

    Denti, le carie si cureranno con il gel

    Addio otturazioni e trapano, per curare uno dei disturbi dentali più diffusi, la carie? Presto il dentista potrebbe davvero appendere al chiodo gli strumenti tradizionali per il trattamento della carie, grazie a una soluzione innovativa, un gel anticarie, in grado, secondo un gruppo di ricercatori francesi, di sostiuire le otturazioni risolvere il problema, in modo efficace e veloce.

    L’innovativo gel anti carie è stato sviluppato da un team di scienziati d’oltralpe e potrebbe, secondo le stime, essere disponibile sul mercato e utilizzabile dai dentisti nell’arco dei prossimi 3-5 anni. Il nuovo ritrovato sarebbe in grado di “mettere una pezza” dove serve, otturando le cavità dentali scavate dai batteri, in modo risolutivo e totalmente indolore, senza necessità di scavare ulteriormente il dente per eliminare ogni traccia della carie.

    Una sostanza gelatinosa dalle proprietà sorprendenti, quella messa a punto dagli scienziati dell’Institut National de la Santè et de la Recherche Medicale parigina, guidati da Nadia Benkirane-Jessel.

    Il gel miracoloso alleato dei denti nella lotta contro le carie è il risultato della combinazione dell’estratto da un particolare ormone, MHS, Ormone Alfa Melanociti, costituito da specifiche proteine in grado di stimolare alcune cellule, i melanociti, con una sostanza polimerica, utilizzata per garantire il trasporto dei farmaci all’interno del corpo.

    Secondo i risultati dello studio francese, pubblicato su ACS Nano, la rivista dell’American Chemical Society, questo speciale composto gelatinoso sarebbe in grado, se applicata sul tessuto osseo, sui denti, di favorirne la auto-riparazione, stimolando la produzione di fibroblasti della polpa dentale e la cementazione fra di loro.

    343

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CarieCura dei DentiNews SaluteOrmoni
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI