Demenza senile: feste e amici per prevenirla!

Demenza senile: feste e amici per prevenirla!

Secondo uno studio svedese chi ama circondarsi di amici e trascorrere momenti di festa e di allegria riduce del 50 % il rischio di incorrere nella demenza

da in Benessere, Cervello, Comportamento, Demenza, News Salute, Psicologia, Socializzazione
Ultimo aggiornamento:

    cervello

    Il nostro cervello ci porta ad assumere atteggiamenti diversi nel rapportarci alla vita. C’è chi ama trascorrere la vita circondato di amici e di momenti di allegria condivisi, c’è chi invece preferisce trascorrerla in solitudine. I nostri comportamenti influenzano in maniera rilevante il rapporto con i rischi per la nostra salute. Chi conduce una vita all’insegna delle relazioni sociali, chi ama partecipare alle feste e avere degli amici corre in misura minore il rischio di ammalarsi di demenza rispetto a chi porta avanti uno stile di vita solitario.

    E’ la conclusione alla quale è arrivato uno studio del Karolinska Institutet in Svezia.

    A dirigere lo studio pubblicato su “Nature” è stato Hui-Xin Wang, che è arrivato alla conclusione che il rischio di incorrere nella demenza si riduce del 50 % in chi conduce un’adeguata vita di relazione. Sono stati seguiti per 6 anni 506 anziani, che hanno compilato un questionario che riguardava le caratteristiche fondamentali della loro personalità.

    Inizialmente nessuno dei soggetti era affetto da demenza, ma nel corso degli anni 144 di essi si sono ammalati e questi erano proprio quelli che avevano un carattere più disposto alla rabbia e meno aperto alla socializzazione.

    Dallo studio emerge chiaramente come il nostro stile di vita può influire sulla nostra salute e come, non solo un cambiamento delle nostre abitudini, ma soprattutto delle nostre disposizioni mentali, può rivelarsi decisivo per combattere i pericoli che minacciano il nostro benessere. Un’altra prova in più delle risorse insite nelle proprietà che il nostro cervello possiede per aiutarci a vivere meglio.

    Immagine tratta da: Repubblica.it

    324

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCervelloComportamentoDemenzaNews SalutePsicologiaSocializzazione
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI