Decalogo contro il dolore dei piccoli pazienti oncologici

Decalogo contro il dolore dei piccoli pazienti oncologici

Gli specialisti si sono riuniti a Roma per parlare di un dolore troppo spesso sottovalutato, quello dei bambini, dei pazienti pediatrici e hanno stilato un decalogo per combatterlo

da in Bambini, Dolore, Malattie, Tumori
Ultimo aggiornamento:

    Il decalogo contro il dolore dei bambini

    E’ proprio il loro dolore, quello delle creature più piccole e indifese, i bambini a essere, troppo spesso, sottavalutato, anche da molti, troppi medici e specialisti. Una sottile indifferenza che può rivelarsi molto pericolosa: è per dare voce anche al loro dolore che nei giorni scorsi si è svolto il convegno “Dolore e cure palliative in oncologia pediatrica”, simboleggiato da un’immagine eloquente, lo Spinario, una scultura dell’arte ellenica che raffigura un giovane seduto, con le gambe accavvallate che si toglie una spina dalla pianta del piede.

    Nuove norme in pediatria, che facilitano il trattamento del dolore, sono state introdotte recentemente, e gli specialisti riuniti a Roma hanno pensato di tradurle in un linguaggio più semplice, stilando un decalogo contro il dolore nei bambini.

    1 – Il dolore severo, non trattato, può causare danni fisici e psicologici.

    2 – Il livello del dolore di un bambino è un segno vitale essenziale e, come tale, deve essere regolarmente rilevato e registrato in cartella clinica.

    3 – I neonati avvertono il dolore sin dalla nascita e già durante la vita intrauterina.

    4 – I bambini avvertono il dolore in maniera più intensa rispetto agli adulti, per immaturità dei centri di integrazione spinale e centrale.

    5 – I bambini non si abituano al dolore, né lo tollerano meglio degli adulti.


    6 – A tutt’oggi, però, il dolore in età pediatrica è sottostimato e sottotrattato.

    7 – Il dolore va valutato utilizzando scale specifiche per l’età pediatrica, che consentono, anche, di verificare l’efficacia della terapia analgesica.

    8 – La terapia del dolore deve basarsi sull’utilizzo di tutti i farmaci analgesici, tra cui rivestono un ruolo fondamentale gli oppioidi.

    9 – La terapia analgesica deve essere impostata secondo la Scala di gravità dell’Oms, per trattare efficacemente il dolore e per limitare gli effetti collaterali dei farmaci.

    10 – I farmaci analgesici devono essere utilizzati a orario fisso, a dosi appropriate, secondo la scala di gravità dell’Oms e utilizzando, all’inizio, un solo farmaco e una sola via di somministrazione.

    Immagine tratta da: tanterisorse.com

    422

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniDoloreMalattieTumori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI