Datteri: proprietà benefiche, nutrizionali, curative e controindicazioni

Datteri: proprietà benefiche, nutrizionali, curative e controindicazioni
da in Frutta, Mangiar Sano
Ultimo aggiornamento: Giovedì 20/10/2016 12:40

    Datteri frutta

    I datteri vantano proprietà benefiche, nutrizionali, curative e controindicazioni diverse. La palma da datteri – il cui nome originario è Phoenix Dactyliferam – proviene dai Paesi dell’Asia occidentale e da quelli dell’Africa settentrionale; si tratta di un albero che può vivere anche fino a ben trecento anni e che, oggi, può essere coltivato nelle aree più calde della zona mediterranea. Questo prezioso frutto è estremamente ricco di benefici per la salute dell’organismo: vanta, infatti, diverse proprietà terapeutiche e nutritive. Quali sono? Scopriamo di più in merito a questo straordinario alimento.

    Occhi

    Consumare regolarmente i datteri contribuisce ad abbassare i livelli del colesterolo LDL: presentano, infatti, una bassa quantità di grassi. La presenza di fibre solubili e insolubili rende i datteri alleati del sistema digestivo aiutando, per l’appunto, la digestione. I datteri sono, inoltre, particolarmente energetici per via del contenuto di zuccheri naturali, come il fruttosio: è possibile, dunque, utilizzarli per iniziare al meglio la giornata con una colazione energetica. La presenza di potassio – abbinata alla scarsa quantità di sodio in essi contenuta – rende i datteri utili per favorire un corretto funzionamento della circolazione del sangue e del cuore. Questi frutti pare vantino, inoltre, delle proprietà afrodisiache, oltre che per la vista – per cui è bene evitare alcune cattive abitudini - e per la protezione degli occhi e delle funzioni cerebrali.

    Vitamine minerali

    I datteri sono un’ottima fonte di vitamine, sali minerali, fibre e zuccheri naturali: contengono, ad esempio, ferro, potassio, calcio, fosforo, magnesio, vitamina C, vitamina A, vitamina E, vitamine del gruppo B – come la B1, la B2, la B3, la B5 e la B6 – e fibre vegetali benefiche per il corpo. Gli zuccheri naturali sono adatti per dolcificare cibi e bevande. I datteri secchi sono, ovviamente, più calorici rispetto a quelli freschi: si parla, infatti, di 282 calorie per 100 grammi di prodotto contro le 142 calorie dei datteri freschi.

    Calorie 100grCarboidratiGrassiProteineZuccheri 282 kcal63,10 g0,60 g2,70 g63,10 g

    Influenza fazzoletti

    Questo prezioso frutto è un rimedio naturale efficace contro il raffreddore, il catarro e le irritazioni alle vie respiratorie e intestinali: può, infatti, essere considerato un ottimo antinfiammatorio naturale preparando, ad esempio, un decotto da bere con 100 grammi di datteri secchi e mezzo litro di acqua. L’alto contenuto di ferro rende i datteri adatti in caso di anemia, ma non finisce qui: vantano, infatti, proprietà lassative indicate per chi soffre di stitichezza; in quest’ultimo caso, anche bere molta acqua aiuta. Sembra, inoltre, che i datteri apportino benefici all’organismo in caso di tumori a livello di addome.

    Diabete

    Infine, non esistono effetti collaterali derivati dal consumo di datteri. Ad ogni modo, per maggiore sicurezza, in presenza di allergie o in caso di diabete, è bene consultare il proprio medico curante.

    747

    LEGGI ANCHE