Cure palliative: un DDL del Senato fa chiarezza

Cure palliative: un DDL del Senato fa chiarezza

Un problema non da poco, perché poneva spesso in conflitto il rapporto medico paziente, il primo attanagliato da una normativa eccessivamente rigida che limitava la prescrizione di questi presidi, il secondo travolto dalle sofferenze di una malattia che non solo gli lasciava poco scampo, ma che gli procurava sofferenze indicibili

da in Dolore, Farmaci, Malattie, Sanità, Tumori
Ultimo aggiornamento:

    farmaci

    Fino adesso era la spina nel fianco di quanti, malati terminali o sofferenti di malattie diverse, dovevano sobbarcarsi oltre alla sofferenza fisica rappresentata dalla malattia neoplastica per lo più che l’affliggevano, anche l’onere di dover peregrinare non poco per approvvigionarsi di medicine atte a lenire in qualche modo le sofferenze; ovvero antalgici maggiori e altri similari, meglio noti come cure palliative.

    Un problema non da poco, perché poneva spesso in conflitto il rapporto medico paziente, il primo attanagliato da una normativa eccessivamente rigida che limitava la prescrizione di questi presidi, il secondo travolto dalle sofferenze di una malattia che non solo gli lasciava poco scampo, ma che gli procurava sofferenze indicibili.

    Finalmente è giunta la decisione del Senato che ha approvato la semplificazione della prescrizione dei farmaci contro il dolore che, dunque, potranno essere dispensati previa esibizione della sola ricetta del SSN. “Siamo molto soddisfatti per il ddl sulle cure palliative approvato ieri dal Senato’ afferma il presidente di Federfarma Annarosa Racca, che sottolinea come le novità contenute nel testo rappresentino ‘una svolta importante per favorire la diffusione della terapia del dolore evitando inutili disagi ai malati e ai loro familiari”.

    Non solo, grazie al nuovo DDL sarà anche possibile affidare al paziente confezioni di farmaci che lo coprano per un intero mese, insomma delle misure sicuramente flessibili concordate fra medico, paziente e farmacista.

    A dare impulso all’approvazione del DDL ha provveduto il senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri e rappresentano, secondo Annarosa Racca, “un rilevante risultato dell’impegno di tutta la categoria nel sensibilizzare su questo delicato tema le istituzioni e le autorità politiche”. Il testo passa ora alla Camera per l’approvazione definitiva.

    334

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DoloreFarmaciMalattieSanitàTumori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI