Curcuma: proprietà, benefici ed effetti collaterali

Curcuma: proprietà, benefici ed effetti collaterali

curcuma proprieta benefici effetti collaterali

La curcuma ha diverse proprietà, che sono in grado di apportare differenti benefici. Dalla pianta vengono ricavati i rizomi, ricchi di principi attivi. Alla fine, dopo l’ebollizione e l’essicazione, se ne ottiene una polvere, che è dotata di azioni antinfiammatorie e antiossidanti. Non a caso la curcuma, secondo la ricerca scientifica, avrebbe anche un’azione di prevenzione nei confronti di alcuni tumori. Molte sono le patologie, che possono beneficiare dell’azione della curcuma. Il tutto è possibile grazie agli effetti esercitati dalla curcumina, dal potassio, dalla vitamina C e dall’amido. Scopriamone insieme tutti gli effetti benefici, non dimenticando di non esagerare, per evitare eventuali effetti collaterali.

Le proprietà e i benefici

Per prendere in considerazione le proprietà della curcuma, dobbiamo fare riferimento a varie funzioni del corpo umano. Essa è in grado di regolarizzare la circolazione sanguigna e di favorire la digestione. Per la particolare stimolazione che riesce ad esercitare nei confronti di una specifica proteina, determina una più efficace risposta immunitaria da parte dell’organismo. I benefici della curcuma si esplicano a livello intestinale, anche per disturbi come meteorismo, dispepsia e colon irritabile. Inoltre la sostanza in questione sarebbe particolarmente importante anche per i suoi effetti antiossidanti, combattendo il processo di neurodegenerazione, che si riscontra nell’Alzheimer.

La medicina moderna ha studiato con attenzione le proprietà antitumorali della curcuma, soprattutto per le neoplasie che interessano l’intestino, l’esofago, i reni, i polmoni, il fegato, la prostata e il seno. La curcumina potrebbe aiutare anche nel trattamento farmacologico di alcune cellule tumorali resistenti. Su questo campo, comunque, c’è da fare ancora parecchia chiarezza, nonostante siano molte le ricerche svolte.

Gli effetti collaterali

Gli effetti collaterali della curcuma si potrebbero manifestare, se si superano le dosi normalmente consigliate, che sono comprese da 400 a 800 mg. Gli effetti indesiderati riguardano soprattutto la comparsa di disturbi gastrointestinali, di nausea e di diarrea. Particolare attenzione devono prestare coloro che seguono una terapia a base di anticoagulanti, perché si potrebbe verificare un aumentato rischio emorragico.

Controindicazioni esistono anche per i soggetti affetti da calcoli alla colecisti o da ostruzioni a carico delle vie biliari. Spesso si utilizzano gli integratori di curcumina, ma bisogna usare cautela, perché in essi può essere aggiunta la piperina, deputata a migliorare l’assorbimento della curcumina, ma che allo stesso tempo può ridurre l’eliminazione dal corpo di alcune sostanze farmacologiche, come il propanololo, la teofillina e la fenitoina.

510

Leggi anche:Latte di soia: proprietà, valori nutrizionali ed effetti collateraliGuaranà: proprietà, effetti collaterali, dosi e controindicazioniVaccino antinfluenzale 2013-2014: benefici, controindicazioni ed effetti collateraliCavitazione estetica, come funziona? Costi, controindicazioni ed effetti collaterali

Vedi anche:

I 10 alimenti migliori per la salute

Scopriamo insieme quali sono i 10 cibi migliori per la salute che non possono proprio mancare nelle nostre dispense e che devono essere consumati spesso. Si tratta di alimenti ricchi di vitamine, perfetti per il benessere e davvero gustosi. Troviamo ad esempio mirtilli, semi di chia, noci, kiwi, quinoa, tè verde, avena, broccoli, salmone e spinaci. Consumare spesso questi cibi equivale ad assicurarsi una salute di ferro e il benessere. Cercate sempre di mantenere una dieta equilibrata e che non escluda nessun alimento.

FacebookTwitter
Segui Tanta Salute

Mer 08/01/2014 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Roberto 4 maggio 2014 09:55

curcuma ottimo medicamento .La uso da diverso tempo e mi trovo molto bene ,la prostata non mi a dato
piu problemi.

Una domanda ? per un uso prolungato la quantita consigliata giornaliera
seconda domanda che problemi possano nascere se si cessa luso ?

Rispondi Segnala abuso
Lucia valerio 9 giugno 2014 23:18

e’ consigliabile usare curcuma 400 nella cura della Epatite Autoimmune in sostituzione di cortisonici ed azatiopirina?

Rispondi Segnala abuso
Sandro 22 giugno 2014 12:55

la curcuma va bene x abbassare il colesterolo?

Rispondi Segnala abuso
Seguici