Curare i geloni alle mani e ai piedi con i rimedi naturali

Curare i geloni alle mani e ai piedi con i rimedi naturali

geloni rimedi naturali pediluvio

I geloni alle mani e ai piedi rappresentano una conseguenza del freddo, che si fa sentire proprio a carico delle parti del corpo più esposte e più distanti dal cuore. Inizialmente si ha una sensazione di intorpidimento e di prurito, poi, nella fase più acuta, le parti colpite possono gonfiarsi e arrossarsi e possono comparire delle vesciche. I geloni sono prodotti dalla vasocostrizione, che determina una reazione della pelle. Da evitare soprattutto gli sbalzi di temperatura, passando troppo in fretta dal freddo al caldo.

I geloni possono essere combattuti efficacemente con i rimedi naturali, i quali anche in questo caso si dimostrano validi alleati del nostro benessere. In particolare si rivelano piuttosto utili tutte quelle soluzioni naturali che hanno la proprietà di riattivare o favorire la circolazione del sangue.

Da questo punto di vista può essere piuttosto utile una tisana a base di centella asiatica o a base di ribes nigrum.

Anche la cipolla applicata cruda, triturata e fissata con una garza, è in grado di stimolare la circolazione del sangue.

In particolare per i piedi sono indicati i pediluvi. A questo proposito abbiamo diverse possibilità a nostra disposizione. Ad esempio possono essere una soluzione i pediluvi caldi con il sale grosso, a cui far seguire l’applicazione di olio di calendula, d’arnica o di olio d’oliva.

In alternativa possiamo praticare un pediluvio utilizzando l’acqua di cottura della pasta, visto che gli amidi contenuti in essa svolgono un effetto tonificante. L’unica accortezza consiste nel fatto che questo tipo di pediluvio sarebbe da evitare per chi soffre di diabete, in quanto l’umidità potrebbe rendere più acute le lesioni.

335

Leggi anche:Curare la depressione nei giovani riduce il rischio di abuso di drogheCurare l’appendicite con gli antibioticiCurare la calvizie a partire dai peli delle gambeCurare le ferite croniche con il miele

Segui Tanta Salute

Dom 19/02/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici