Cura capelli: chiome belle e sane anche al mare

Cura capelli: chiome belle e sane anche al mare

Al mare i capelli richiedono cure e attenzioni maggiore: sole e sale, infatti, ne insidiano forza, lucentezza, idratazione e resistenza

da in Benessere, Capelli, Estetica e Trattamenti, In Evidenza, Sole
Ultimo aggiornamento:

    Prendersi cura dei capelli al mare

    Il mare è croce e delizia per i capelli. Se, infatti, l’acqua marina è molto utile ai capelli grassi, perché i sali minerali in essa disciolti decongestionano i tessuti e stimolano la microcircolazione cutanea, favorendo un miglior nutrimento del bulbo pilifero, sole e salsedine sono nemici delle chiome. I raggi ultravioletti, infatti, danneggiano la cheratina all’interno del capello, indebolendolo, mentre il sale, si deposita sulla parte esterna (la cuticola), intaccandone il rivestimento naturale. E il risultato sono capelli secchi, sfibrati, fragili e scoloriti.

    Ecco, allora, che diventa fondamentale prendersi cura con attenzione delle chiome: anche per loro è indispensabile un prodotto che garantisca protezione solare. Esistono prodotti specifici (oli, gel o fluidi, anche in spray) che, applicati ancor prima di recarsi in spiaggia (su tutta la lunghezza, evitando il cuoio capelluto), creano una sorta di guaina protettiva impermeabile che avvolge il fusto del capello, proteggendolo dagli ultravioletti e preservandone colore, idratazione e forza. Contengono, infatti, filtri UV, vitamine ed estratti vegetali emollienti e idratanti (come il pantenolo). Meglio evitare i prodotti profumati che potrebbero scatenare fenomeni di interazione con i raggi solari (con il rischio di fotosensibilizzazioni ).

    Dopo il bagno in mare è sempre consigliabile una doccia con acqua dolce, per rimuovere le tracce di salsedine (esattamente come si fa sulla pelle). Una volta rientrate dalla spiaggia, poi, è necessaria una detersione accurata, ma con shampoo delicati: anche in questo caso esistono specifici prodotti doposole, ricchi di agenti idratanti e vitamine. E dopo aver risciacquato bene lo shampoo serve il balsamo, sempre specifico per capelli esposti al sole, ricco di sostanze ristrutturanti e protettive, come collagene, aloe vera, oli vegetali.

    Una volta a settimana, inoltre, non può mancare una maschera riparatrice (anche in questo caso ci sono specifiche doposole) per idratare e nutrire in profondità la chioma: si applica su tutto il capello, insistendo sulle punte (le più danneggiate), si lascia in posa per circa un quarto d’ora e poi si risciacqua con acqua tiepida.

    La cura dei capelli passa anche dal pettine: meglio evitare acconciature complicate che poi richiedono una maggiore azione districante, traumatizzante per capelli resi già fragili dal sole e sono da preferire i pettini a denti laghi, che aiutano a eliminare eventuali nodi in modo più delicato.

    476

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCapelliEstetica e TrattamentiIn EvidenzaSole
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI