Cuore: può ammalarsi per un capo oppressivo

Cuore: può ammalarsi per un capo oppressivo

Una recente ricerca ha messo in evidenza che un capo oppressivo può influire sulla salute dei lavoratori, causando loro disturbi cardiaci

da in Benessere, Cuore, Psicologia, Ricerca Medica, Stress
Ultimo aggiornamento:

    stress

    Il cuore può andare ad incontro a veri e propri disturbi, se ci troviamo ad avere a che fare con un capo che si dimostra particolarmente oppressivo. Le continue richieste di quest’ultimo infatti ci porterebbero ad ammalarci con degli effetti negativi sul nostro organismo e in particolare sull’apparato cardiaco. A causare questi problemi sarebbe soprattutto lo stress continuo a cui un capo particolarmente esigente ci sottoporrebbe.

    E’ questo ciò che è stato messo in evidenza da uno studio portato avanti presso il Karolinska Institute di Stoccolma. Gli studiosi hanno preso in considerazione diverse ricerche che sono state condotte in Europa e che hanno coinvolto 20.000 lavoratori dipendenti. Dall’analisi delle ricerche è emerso che coloro che hanno dei superiori oppressivi hanno un rischio del 25% maggiore di andare incontro a malattie che riguardano il cuore.

    Per questo i dipendenti sono portati anche ad usufruire di un numero elevato di giorni di malattia con continue assenze dal lavoro.

    Gli studiosi in ogni caso hanno potuto notare un differente atteggiamento messo in atto dalle donne di fronte ad un capo opprimente. Le donne infatti tenderebbero a reagire meglio allo stress a cui sono sottoposte sul posto di lavoro.

    La ricerca ha avuto il merito di fare riflettere sul comportamento che i superiori dovrebbero adottare nei confronti dei dipendenti, in modo non solo da evitare di mettere in pericolo la loro salute, ma per fare in modo che la produttività lavorativa non venga intaccata a causa dei frequenti permessi che i lavoratori sono costretti a prendere per poter dedicarsi alla cura dei loro disturbi.

    Immagine tratta da: aledarko.com

    322

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCuorePsicologiaRicerca MedicaStress
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI