Cuoio capelluto sensibile: sintomi, cause e rimedi

Accusate i sintomi del cuoio capelluto sensibile e siete alla ricerca delle cause e dei rimedi per poterlo combattere? Vediamo, nel dettaglio, di cosa si tratta.

da , il

    Accusate i sintomi del cuoio capelluto sensibile e siete alla ricerca delle cause e dei rimedi per poterlo combattere? L’ipersensibilità al cuoio capelluto – al tatto e non solo – è abbastanza diffusa ed è un problema che può essere causa di disagio, durante l’arco della giornata: a soffrirne pare sia, infatti, circa il 60% delle donne ed il 40% degli uomini. Le cause possono essere diverse, ma un trattamento adeguato può essere di aiuto per risolvere o alleviare il disturbo. Come fare, quindi? Vediamo, nel dettaglio, i rimedi, le cause ed i sintomi per riconoscere un cuoio capelluto sensibile.

    I sintomi

    Chi soffre di cuoio capelluto sensibile, solitamente, accusa dei sintomi ben precisi: dolore, bruciore, prurito, infiammazione, rossore della pelle e, in alcuni casi, comparsa di forfora e caduta di capelli, che è possibile risolvere in alcuni modi. Oltre a ciò, il cuoio capelluto può risultare teso e ciò può essere – insieme agli altri disturbi – sintomo di iperattività ed ipersensibilità. Ovviamente, è fondamentale – sia che il problema sia di lieve entità o maggiore – capire le cause di ciò e cosa poter fare per migliorare la situazione.

    Le cause

    Le possibili cause possono essere l’utilizzo di uno shampoo errato, così come una dieta squilibrata. Possono, inoltre, esserci altre motivazioni imputabili all’inquinamento, all’esposizione a determinate condizioni climatiche, stress ed altro ancora. Spesso, in ogni caso, la colpa potrebbe essere dello shampoo utilizzato per il lavaggio dei capelli: questi contengono, infatti, sostanze chimiche dannose ed aggressive che possono causare l’eliminazione del mantello acido del cuoio capelluto, che si occupa di proteggere la pelle di questa parte del corpo. Il cuoio capelluto sensibile può, inoltre, manifestarsi a seguito di trattamenti con farmaci per la pelle – come quelli per la psoriasi e la dermatiteallergie, intolleranze alimentari e cambiamenti ormonali a seguito di ciclo mestruale, gravidanza e menopausa.

    I rimedi

    Sono diversi i fattori da tenere in considerazione per trovare una cura adatta al problema, eliminando la secchezza e l’irritazione del cuoio capelluto. Il consiglio generale è quello di rivolgersi ad un dermatologo che vada a fondo alla questione ed escluda patologie di vario genere. Sicuramente, l’uso di uno shampoo delicato aiuta a migliorare il fastidio, in quanto ripristina in parte l’equilibrio fisiologico del cuoio capelluto. Cercate, inoltre, di seguire un’alimentazione sana; evitate situazioni stressanti e massaggiate il cuoio capelluto per aiutare la circolazione sanguigna. Ricordate, poi, di proteggere i capelli dal Sole con un cappellino e – per lo stesso motivo – non teneteli legati troppo a lungo, oltre a non lavarli, phonarli, piastrarli o tingerli troppo spesso. Infine, tra i rimedi naturali che potrebbero agevolare la situazione, vi è quello di bere molta acqua per mantenere un’alta idratazione.