Cucina molecolare: arriva l’Ordinanza del Ministero

Cucina molecolare: arriva l’Ordinanza del Ministero

Ciò ha anche generato una serie di controlli da parte dei Nas a seguito di una Ordinanza del Ministero della Salute

da in Alimentazione, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    striscia la notizia

    Dobbiamo dare atto al Tg satirico “Striscia la Notizia” per aver fatto luce su un’abitudine vigente nella ristorazione anche italiana di aggiungere additivi e sostanze gassose nella preparazione dei piatti ai fini di migliorarne il gusto e la presentazione coreografica; tale fatto, oltre ad aver allarmato i cittadini, per via della supposta nocività di alcune di queste sostanze impiegate.

    Ciò ha anche generato una serie di controlli da parte dei Nas a seguito di una Ordinanza del Ministero della Salute.Tale Ordinanza è stata pubblicata due giorni fa sulla Gazzetta Ufficiale alla voce “Misure urgenti in merito alla tutela della salute del consumatore con riguardo al settore della ristorazione” cercando di regolare la materia nell’ambito della cucina molecolare.

    Insomma, basta con gli additivi chimici nei piatti, questo è il grido del Sottosegretario alla Salute onorevole Francesca Martini al fine di garantire la salute dei consumatori i quali possono andare incontro a problemi alla salute in qualsiasi ristorante o bar frequentato. Con tale Ordinanza si da agli operatori del settore il compito di controllare la qualità degli alimenti e le caratteristiche organolettiche delle sostanze per non contare l’eventuale presenza in queste di allergeni in grado di provocare anche pericolose allergie.

    E, dunque, come detto dal Sottosegretario alla Salute “Abbiamo inoltre vietato la detenzione e l’utilizzo di qualsiasi sostanza in forma gassosa, ad eccezione degli additivi che sono stati autorizzati a livello comunitario e non hanno limitazioni d’uso in quanto estremamente sicuri.

    I piatti della cucina italiana non hanno bisogno di additivi perché nascono dalla tradizione e dalla bontà delle materie prime utilizzate. Sono sicura che i ristoratori condivideranno le misure assunte perché miglioreranno ed eleveranno ancor di più gli standard della nostra ristorazione, apprezzata non solo in Italia ma anche nel mondo”.

    344

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneMalattie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI