Crampi: se si presentano alla guida sono molto pericolosi!

Crampi: se si presentano alla guida sono molto pericolosi!

Tralasciamo quei crampi espressione di malattie metaboliche, diabete, ad esempio, oppure quelle seguite a malattie neurologiche o osteoarticolari; in questi casi la soluzione al problema guarda alle cause che l’abbiano generato

da in Benessere, In Evidenza, Potassio, Sali minerali, Salute Donna, Crampi
Ultimo aggiornamento:

    Crampi muscolari

    Generalmente essere vittima di un crampo non espone a nessun pericolo particolare; un crampo occasionale può essere dovuto ad una fatica cui ci siamo esposti uno, due giorni prima in assenza di allenamento; la partitella occasionale di calcio fra colleghi d’ufficio ne è un esempio, oppure un’altra causa può essere ravvisata in uno sforzo repentino e brusco, tutti motivi più che sufficienti per provocare un crampo. Ma attenzione invece al crampo alla guida o in mare aperto, in questo caso il pericolo è reale e concreto quanto mai!

    Tralasciamo quei crampi espressione di malattie metaboliche, diabete, ad esempio, oppure quelle seguite a malattie neurologiche o osteoarticolari; in questi casi la soluzione al problema guarda alle cause che l’abbiano generato.

    Il crampo improvviso è molto più insidioso perché si presenta spesso in assenza di altri sintomi, generalmente privo di preavviso di qualsivoglia natura e spesso a causa di una posizione viziata che avremo assunto per ore, in auto ad esempio, magari, chissà, dopo aver “ bombardato “senza sosta l’arto incriminato col flusso di aria condizionata“sparata“ al massimo!

    In auto è davvero un pericolo!

    Proprio perché, come visto, il crampo solitamente è subdolo, si presenta inaspettato e violento, in auto generalmente localizzato ad un polpaccio che ci costringe, istintivamente a distendere immediatamente l’arto colpito, fatto pericoloso soprattutto se ad essere colpita è la gamba destra che preme sull’acceleratore. Ma anche con la sinistra non va meglio, si perde immediatamente l’attenzione sulla strada dando precedenza al modo per fare cessare quel dolore forte e violento ed a seconda della velocità tenuta si possono provocare incidenti dall’esito spesso drammatico.

    Ma perché si viene colpiti dai crampi

    A parte quelle patologie appena citate spesso siamo noi stessi ottimi attori attivi dei nostri guai … la necessità di non perdere mai tempo che non ci consente una sosta che ci darebbe la possibilità di sgranchirci adeguatamente le gambe può essere la prima causa d’estate in maniera particolare, così come la stagione calda essendo responsabile della perdita di potassio, un elettrolita che unendosi ad altri diventa un importante sale la cui eccessiva deplezione comporta proprio i crampi. Lo stesso sforzo fisico che con un complicato meccanismo biochimico comporta la formazione di acido lattico che causa i dolorosissimi crampi. In questo caso per prevenire tutto ciò, oltre a provvedere ad un’ottimale idratazione del corpo può risultare utile la somministrazione di integratori alimentari.

    Crampi…. che fare

    Alla guida non è possibile fare ciò che faremmo a casa, ad esempio, ovvero flettere le gambe e portare le dita dei piedi, se ad essere interessato è una gamba, verso di noi, magari aiutandoci con le mani per compiere la facile operazione. In auto è quasi impensabile tutto ciò, ne consegue che la cosa da farsi è fermarsi ma non bruscamente, semmai accostando l’auto e una volta fermi possiamo provare a fare la stessa cosa che avremmo fatto in casa; vanno bene anche i massaggi ma ancora una volta l’auto non è il luogo ideale per praticarli, visto il ridotto spazio in cui ci si muove, ben diverso è il caso in cui ad essere colpito è un braccio, in questo caso un buon massaggio può risolvere tutto.


    In viaggio ed in estate soprattutto è possibile prevenire i crampi

    Sicuramente è possibile prevenire i crampi, in condizione di salute ottimali; in auto soprattutto d’estate, è fondamentale che la temperatura a bordo sia fresca per evitare perdite di Sali minerali ma non gelida per evitare nevralgie e relative contrazioni muscolari. Così come è utile anche sgranchirsi e passeggiare appena possibile evitando di fumare quanto più possibile. Importante anche evitare vestiti e calzature troppo stretti che favoriscono sicuramente i crampi.

    Situazioni in cui è maggiormente possibile andare incontro ai crampi

    a) quando si viaggia per ore senza concedersi alcuna sosta, si costringe l’arto, soprattutto il destro, a stare in tensione per lungo tempo e la circolazione ne risente tantissimo.

    b) Stessa cosa accade se tutto il carico lo si trasferisce al pedale del freno nelle lunghe e impegnative discese guidando.

    c) In città o in fila per ore nelle lunghe cose in auto guidando quando siamo costretti a continui interventi col piede sinistro sulla frizione soprattutto se dura da manovrare.

    d) Oppure ed in questo caso ad essere coinvolti sono le braccia e le mani, quando agiamo continuamente sullo sterzo impegnati ad affrontare curve e tornanti; la sola differenza con le altre situazioni è che in questo caso ovviamente sono più esposti gli arti superiori.

    879

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereIn EvidenzaPotassioSali mineraliSalute DonnaCrampi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI