Cosa mangiare con la cistite per accelerare la guarigione

Cosa mangiare con la cistite per accelerare la guarigione? Ecco come comportarsi durante questa fastidiosa infiammazione che interessa la mucosa della vescica urinaria

da , il

    Cistite

    Cosa mangiare con la cistite per accelerare la guarigione? La cistite è un’infiammazione che interessa la mucosa della vescica urinaria e che può, in caso di peggioramento, estendersi anche alle vie urinarie. Le cause della cistite sono da imputarsi a vari fattori, come allergie alimentari, consumo eccessivo di alimenti troppo acidi, scarsa idratazione o ipersensibilità farmacologiche, tra le altre cose. Solitamente, ad essere più colpite sono le donne e, in quasi l’80 per cento dei casi, la cistite è provocata dal batterio Escherichia Coli che si trova nell’intestino e che può trasferirsi facilmente dall’ano alla vescica. Ma cosa mangiare durante la cistite, per cercare di guarire il prima possibile?

    Cibi consigliati

    Una corretta alimentazione è, come sempre, un fattore importante per godere di una buona salute e, anche nel caso di cistite, il cibo che assumiamo può aiutarci o meno a guarire con più facilità, alleviando i sintomi e diminuendo il fastidio di questo disturbo. Esistono dei rimedi naturali efficaci che ci permetteranno di stare un po’ meglio, durante questo difficile periodo. Quali? Prima di tutto, è bene bere molto e regolarmente per eliminare – attraverso l’urina e nel minor tempo possibile – le tossine presenti nella vescica ed evitare così che quest’ultima si infiammi. Nella nostra dieta, via libera anche al consumo di verdura e frutta fresca: ottimi i lamponi, mirtilli, more, ribes, uva spina, barbabietole, carote, lattuga e patate. Nello specifico, il ribes ha la capacità di impedire ai batteri di aderire alle pareti della vescica e di proteggerla, dunque, da infiammazioni. Vanno, inoltre, bene i cereali, il pane, la pasta, il riso e tisane – ad esempio, alla malva, rimedio conosciuto contro la cistite – ed infusi di erbe.

    Cibi da evitare

    Esistono degli alimenti da evitare assolutamente nel periodo in cui si soffre di cistite e sono quelli troppo acidi come carne, uova, pesce, latticini, agrumi – la frutta acida e secca in genere – aceto, tè, caffè, cioccolata, cipolle, pomodori, mele, albicocche, pesche, ananas, banane, prugne, fragole, fave, avocado, fagiolini, alcol, bibite gassate, spezie, cibi piccanti e fritti e salse come maionese e ketchup: questi alimenti, infatti, essendo acidificanti, rendono l’urina ancora più acida, aumentando il dolore addominale ed il bruciore. Infine, è bene ricordare che la cistite può manifestarsi in maniera lieve, ma anche avere diversi stadi di gravità – come la cistite emorragica dalle diverse cause, quella cronica, acuta o ricorrente – e, dunque, non va sottovalutata: contattate, quindi, un medico che saprà indicare la giusta terapia e la corretta dieta da seguire per non peggiorare l’infiammazione.