Coppie: sterilità in aumento

Coppie: sterilità in aumento

Ad esempio, la fertilità sta divenendo sempre di più un lusso, si pensi che ogni anno aumenta del 15% il numero di quelle copie che non sono fertili, se ne contano anche 50 mila all’anno e che dire del fatto che, indaffarati sempre come siamo, mostriamo sempre meno propensione a prevenire le malattie degli organi genitali

da in Fertilità, Ginecologia, Malattie, Salute Donna, sterilità
Ultimo aggiornamento:

    coppia

    Cambiano i tempi, le donne diventano mamme sempre più tardi, lo dimostra il dato secondo il quale il 34% delle donne genera il primo figlio superata la soglia dei 35 anni d’età, un fatto che ieri era improponibile, ancor di più se si pensa che molte donne diventano mamme a 39 anni ed oltre ancora.

    Un prezzo da pagare a causa di una Società in rapido mutamento, che richiede compiti diversi agli abitanti dei diversi Paesi ma che presenta anche il conto di certi stravolgimenti sociali.

    Ad esempio, la fertilità sta divenendo sempre di più un lusso, si pensi che ogni anno aumenta del 15% il numero di quelle copie che non sono fertili, se ne contano anche 50 mila all’anno e che dire del fatto che, indaffarati sempre come siamo, mostriamo sempre meno propensione a prevenire le malattie degli organi genitali.

    Lo dicono i ginecologi e ostetrici nel corso di un recente convegno volto a stigmatizzare i cambiamenti avvenuti nella donna moderna, anche se per l’uomo non cambia troppo.

    “L’età media della prima gravidanza si è spostata in avanti per problemi di ordine economico legati sia alla precarietà del lavoro, sia alle difficoltà di conciliare famiglia e carriera – spiega Roberto Angioli, ordinario di ginecologia e ostetricia dell’Università Campus Bio-Medico di Roma – anche se il tasso di natalità, dopo aver toccato i minimi storici, sta riprendendo, sulla spinta anche delle donne immigrate”.

    Certo parlare di bassa natalità, di prevenzione delle malattie, di fertilità in una nazione come l’Italia in cui le politiche sociali a favore della famiglia sono disattese da sempre dalle forze politiche è arduo non poco. Sperare in quello status della coppia che riesca a gestire al meglio la famiglia senza politiche per la famiglia è impossibile, visto che la donna dovrebbe essere seguita non solo in concomitanza del parto e dei primi mesi di vita del neonato, l’assenza di asili nidi, di un impegno per il sostegno della madre non può che nuocere alla natalità in generale ma anche alla prevenzione della sterilità,

    Non basta, infatti, “demandare alla scuola l’educazione sessuale – sottolinea Donatella Caserta, ordinario di Scienze ginecologiche, Perinatologia e Puericultura dell’Università La Sapienza – perché in molti casi comportamenti corretti e diagnosi precoci di malattie come l’endometriosi permetterebbero di evitare l’infertilità da adulti”. E si potrebbe iniziare, conclude, “dai consultori, visto che meno di un terzo di quelli esistenti – nel Lazio, ad esempio, solo 46 su 164 – hanno sezioni espressamente dedicate ai ragazzi”.

    485

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FertilitàGinecologiaMalattieSalute Donnasterilità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI