Coppia: il legame si rafforza con l’infedeltà?

Coppia: il legame si rafforza con l’infedeltà?

Secondo una recente ricerca il legame di coppia si rafforzerebbe dopo il periodo di crisi che segue al tradimento di uno dei due partner

da in Benessere, Cervello, Mente, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    infedeltà coppia

    L’infedeltà della coppia potrebbe fare bene ai due partner. Entrambi infatti ne risulterebbero più rafforzati nel loro legame. È questo ciò che è emerso da uno studio molto interessante che è stato presentato a Londra alla conferenza della British Association for Counselling & Psychotherapy. Ma come può succedere tutto questo?

    La mente umana in effetti è ricca di sorprese e spesso mette in atto meccanismi che si traducono in comportamenti che fanno riflettere. Molte coppie vivono il tradimento come una sorta di lutto, che necessita di un vero e proprio periodo di elaborazione. Si tratta di una sorta di crisi molto profonda, che può portare anche ad un periodo di disperazione. Ma se si riesce a superare questa fase, il resto sarà di certo meno faticoso.

    Molte ricerche hanno fino a questo momento considerato quali sono le conseguenze negative di un tradimento.

    Ma nello studio in questione i ricercatori hanno ascoltato diverse testimonianze di assistenti sociali che avevano affrontato crisi di coppia causate dall’infedeltà. Da tutte le testimonianze è emerso che le coppie che avevano affrontato il tradimento di uno dei due partner alla fine ne erano uscite rafforzate.

    L’infedeltà in sostanza mette a dura prova il cervello, scatenando reazioni di rabbia, che possono portare a periodi bui da affrontare. Ma una volta superato il tutto, il legame di coppia ne risente in modo positivo. Tutto sta naturalmente anche nel comportamento che i componenti della coppia riescono a mettere in atto, soprattutto per quanto riguarda l’assunzione delle personali responsabilità. Con questa ricerca la psicologia di coppia si arricchisce di nuovi elementi.

    Immagine tratta da: www.investigatoreprivatodellernia.it

    347

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCervelloMentePsicologiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI