Contusione: tipologie, sintomi, cause e rimedi

Contusione: tipologie, sintomi, cause e rimedi
da in Articolazioni, Muscoli, Ossa, sistema-muscolare, trauma, traumatologia
Ultimo aggiornamento: Domenica 10/04/2016 08:10


    contusione tipologie sintomi cause rimediLa contusione è, per definizione, una lesione provocata da una compressione messa in atto da un corpo contundente. Le conseguenze possono consistere nella formazione di ecchimosi oppure è possibile riscontrare effetti più gravi, quando il tutto provoca una lesione muscolare, nervosa o relativa ai vasi sanguigni. Possiamo distinguerne diverse tipologie, a seconda della zona colpita. In effetti il problema può interessare varie parti del corpo: la spalla, il braccio, il polso, le costole, il ginocchio, la caviglia, il piede. I sintomi variano in base alla zona corporea interessata. Per i rimedi, utili alcuni farmaci o delle soluzioni naturali.

    I sintomi

    I sintomi della contusione variano in base alla parte del corpo interessata. La manifestazione sintomatologica più evidente e più generale è il dolore improvviso, che può continuare nel tempo o terminare velocemente.

    Di solito si verifica anche la formazione di un ematoma: si rompono i vasi sanguigni sottocutanei e il sangue, riversandosi nei tessuti, si accumula.

    Nelle contusioni muscolari si riscontra una limitazione funzionale nei movimenti. Per esempio, quando la compressione riguarda gli arti inferiori, il soggetto tende a zoppicare.

    Nei fenomeni che interessano le articolazioni si può avere come conseguenza una borsite di tipo reattivo, a causa di un versamento di liquido sieroso nell’articolazione.

    Le cause

    Le cause di una contusione sono rappresentate da un trauma che segue ad un colpo provocato da un oggetto contundente. Di certo l’instabilità nei movimenti e le difficoltà nella deambulazione possono costituire un fattore di rischio, specialmente negli anziani.

    E’ da tenere presente che anche l’attività sportiva può rappresentare in questo senso un rischio, a causa dei possibili infortuni, in cui si potrebbe incorrere durante gli allenamenti o nel corso delle gare.

    In particolare, le cadute accidentali sono pericolose, perché possono comportare urti con conseguente compressione.

    I rimedi

    I rimedi per la contusione consistono innanzi tutto nell’applicazione del ghiaccio, in modo da determinare una vasocostrizione. Può essere utile applicare anche un bendaggio, che però non deve essere stretto. Per quanto riguarda i farmaci, vengono di solito utilizzate delle pomate a livello topico e in grado di esercitare un’azione antinfiammatoria e antidolorifica.

    Nelle contusioni cutanee, se ci troviamo in presenza di una ferita, quest’ultima deve essere lavata e disinfettata per bene e poi ricoperta con un cerotto. Nelle contusioni muscolari e tendinee e anche in quelle articolari è importante il riposo. Se si manifestano i sintomi di un’infezione, è opportuno ricorrere agli antibiotici.

    Ci sono anche dei rimedi naturali. Può essere utile l’aceto, che va mischiato a dell’acqua calda, per rendere più rapido il processo di guarigione. L’aceto può aiutare a disperdere il sangue accumulato, perché favorisce la circolazione vicino alla superficie della pelle. Secondo alcuni, l’applicazione di prezzemolo potrebbe ridurre l’infiammazione e alleviare il dolore.

    Da non dimenticare di aumentare l’apporto di bromelina, un enzima che si trova soprattutto negli ananas. L’enzima in questione riesce a rompere le proteine che bloccano i fluidi nei tessuti dopo un trauma. Si può spalmare sulla parte interessata un unguento all’arnica, che riesce a ridurre il gonfiore e l’infiammazione.

    Le tipologie

    Le tipologie della contusione possono essere distinte in base alla parte del corpo che viene colpita. In questo senso ci possono essere anche contusioni muscolari, quando vengono coinvolti i muscoli e i tessuti molli che si trovano sotto la fascia muscolare. In base all’intensità della compressione, si può arrivare anche alla lacerazione del muscolo.

    Le contusioni articolari riguardano le articolazioni, quelle ossee possono provocare il danneggiamento e l’infiammazione del periostio, la membrana che circonda l’osso.

    Nel caso delle tendinee, il tutto interessa la guaina che riveste il tendine oppure il tendine stesso. Un trauma forte può portare anche alla rottura. Ci sono poi quelle cutanee, quando la lesione riguarda lo strato superficiale della pelle.

    788

    LEGGI ANCHE