NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Contro le rughe della maturita’: quando ricorrere al lifting

Contro le rughe della maturita’: quando ricorrere al lifting

Quando ricorrere al lifting contro le rughe: i vari tipi di intervento

da in Estetica e trattamenti, Trattamenti estetici, Lifting
Ultimo aggiornamento:

    lifting

    Una volta erano gli attori e i personaggi conosciuti a ricorrere alle cure estetiche, ma da qualche tempo a questa parte e’ entrata a far parte della comune sensibilita’ la voglia di migliorare le personali caratteristiche estetiche con dei piccoli ritocchi per nulla invasivi e dalla sicura riuscita come quelli del lifting.

    Il trattamento del viso tramite risollevamento e stiratura della pelle che col tempo ha perso elasticita’ consente di tornare ad avere la stessa espressione degli anni migliori della nostra vita. Le rughe di espressione danno un accento caratteristico alla faccia di ciascuno, certo, ma non e’ detto che tutti siano soddisfatti di vedersi allo specchio e di trovarsi invecchiati.

    Le zone del viso che invecchiano piu’ facilmente e che sviluppano prima i segni dell’espressione sono quelle di occhi e fronte, delle guance e del collo.
    Per il trattamento della pelle della fronte e delle sopracciglie e’ sufficiente ricorrere al lifting del sopracciglio o al lifting medio facciale; per il trattamento della pelle delle guance si puo’ ricorrere al lifting facciale, mentre per il trattamento della pelle del collo e’ sufficiente il lifting cervicale.
    L’intervento lifting e’ sempre molto veloce e richiede l’anestesia locale o in alcuni casi l’anestesia totale.
    Quello che accade di fatto e’ piuttosto semplice: si effettuano delle micro incisioni per scollare il tessuto cutaneo, dopo di che si procede allo stiramento della pelle e del tessuto muscolare della pelle del viso.
    In questo modo la pelle in eccesso si puo’ rimuovere tramite asportazione immediata e l’effetto ringiovanimento e’ ottenuto.

    I segni dell’intervento non si notano in quanto sono nascosti dal contorno dell’orecchio o dai capelli, e in ogni caso non rimangono cicatrici evidenti. Prima dell’operazione si sapra’ esattamente dove saranno effettuati i segni di scollamento e quanto saranno grandi, e le loro caratteristiche dipenderanno esclusivamente dal livello di lifting che si decidera’ di scegliere. A seconda del problema, che potrebbe riguardare solo le rughe, ma potrebbe avere delle complicazioni come i rigonfiamenti, i segni sulla pelle, le vecchie cicatrici, il chirurgo estetico decidera’ dove e come incidere e quanto stirare la pelle per ottenere il giusto effetto.

    Lifting temporale: si tratta di un intervento chirurgico locale che serve a donare un tocco di freschezza all’espressione degli occhi, e’ indicato nei casi di sopracciglio spiovente (espressione triste) naturale o nei casi di caduta dovuta all’invecchiamento.

    Per risollevare le sopracciglie il chirurgo estetico incidera’ la pelle a pochi cm dall’attaccatura dei capelli, e risollevera’ semplicemente il muscolo delle tempie. Nel caso in cui il sopracciglio sia spiovente a causa di una conformazione ossea troppo esposta e’ possibile ricorrere alla riduzione dell’osso, in caso contrario invece, se la conformazione ossea e’ troppo poco definita, e’ possibile ricorrere alla plastica inserendo una protesi che accompagni il sopracciglio rendendolo evidente.
    Costo: il costo si aggira sui 2.000 euro.

    Lifting frontale: si tratta del lifting piu’ comune, perche’ serve a rimuovere le rughe di espressione del viso che tutti prima o poi sviluppano nell’arco della maturita’. Per rimediare a questo problema estetico il chirurgo pratichera’ una incisione che parte dall’orecchio e percorre il perimetro dell’attaccatura dei capelli. I muscoli e i tessuti saranno poi scollati e sollevati verso la parte esterna del viso per essere ancorati dopo la stiratura nella nuova posizione. Con questa operazione saranno rimosse le rughe di espressione, ma anche le cadute dei muscoli facciali ed eventualmente rimosse le cadute dello zigomo, per ridare forma al viso in generale. Questo tipo di lifting e’ quello che consente di avere i risultati piu’ grandi in termini di riacquisto della fisionomia giovanile.
    Costo: il costo si aggira sui 4.000 euro.

    Lifting del Collo: si tratta di un intervento piuttosto comune che serve a rimuovere la pelle senza tono che si affloscia sul collo rendendolo rigato e antiestetico. Anche in questo caso il chirurgo estetico non fara’ altro che incidere la cute, per procedere a una stiratura che consenta di asportare la pelle in eccesso.
    Costo: il costo si aggira sui 4.000 euro.

    711

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Estetica e trattamentiTrattamenti esteticiLifting
    PIÙ POPOLARI