Contrattura muscolare di schiena, collo e cervicale: i rimedi

Contrattura muscolare di schiena, collo e cervicale: i rimedi

contrattura muscolare schiena e collo

Capita a chi pratica sport come una buona abitudine quotidiana, a chi lo fa “di mestiere”, ma anche a chi si improvvisa atleta per un giorno: è la contrattura muscolare. Tutti i muscoli del corpo possono trasformarsi nel suo bersaglio preferito, ma tra le vittime più frequenti della contrattura muscolare ci sono, sicuramente, la schiena, il collo e la cervicale. Per riconoscerla, affrontarla al meglio o evitarla, ecco tutti i rimedi e i consigli pratici utili in caso di contrattura muscolare.

La contrattura muscolare

Che i bersagli colpiti siano i muscoli della schiena, quelli del collo o la cervicale, la contrattura muscolare è un’eventualità frequente. Non è altro che la più banale e semplice delle possibili lesioni muscolari, caratterizzata dall’aumento involontario del tono muscolare.

I sintomi

Se il muscolo si contrae, aumenta di tono e così resta, i sintomi più evidenti sono il dolore e il fastidio. Inoltre, in caso di contrattura muscolare, anche la distensione e il movimento del muscolo interessato potrebbero risultare difficoltosi.

Le cause

Tutti possibili imputati, nessun vero colpevole. Quando si tratta di contrattura muscolare, sono molti i possibili fattori che concorrono a provocarla, dall’esercizio fisico sbagliato al movimento eccessivo, fino alla postura scorretta.

In particolare, tra i responsabili ci possono essere: uno sforzo muscolare eccessivo, non supportato da adeguata preparazione fisica; un riscaldamento dei muscoli, in preparazione dell’allenamento, inadeguato e insufficiente; un problema o un difetto posturale, che incide negativamente sull’assetto dei muscoli, rendendo ogni movimento più rischioso.

I rimedi possibili

Il primo vero rimedio per dire addio a quelle fastidiose contratture muscolari è il più immediato ed “economico”, il riposo. Basta evitare ulteriori sforzi o sollecitazioni a carico del muscolo colpito per qualche giorno e, nell’arco di 3-7 giorni, il problema può, nella maggior parte dei casi, considerarsi archiviato con successo.

Se lo stop all’attività non basta o se si vuole accelerare il processo di guarigione, possono essere utili alcuni rimedi tradizionali “fai da te”, come l’utilizzo di impacchi caldo umidi, che favoriscono la distensione dei muscoli.

Il tocco del fisioterapista, in grado di praticare un massaggio decontratturante ad hoc, può considerarsi un’opzione risolutiva. Anche la somministrazione, previo consiglio del farmacista o del medico, di farmaci miorilassanti, può velocizzare la distensione dei muscoli colpiti, alleviando i sintomi dolorosi della contrattura.

506

Leggi anche:Contrattura polpaccio: sintomi, rimedi e cosa fareEsercizi per migliorare la postura di schiena e spalle [FOTO]Mal di schiena addio, grazie all’ozonoIl mal di schiena dei bambini è evitabile con la corretta postura a scuola

Segui Tanta Salute

Dom 09/09/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici