Contraccezione, arriva la pillola per lui

Contraccezione, arriva la pillola per lui

Un anticoncezionale per il maschio, che garantisce le prestazioni sessuali ma blocca la produzione naturale di spermatozoi, garantendo la totale non fertilità sul maschio, sperimentato sui topi ha avuto il 100% del successo, ora sarà testato per essere rivolto agli esseri umani, ma rimane un problema per l'uomo il superare la paura di non ritornare più ad essere fertili dopo l'interruzione della somministrazione, paura peraltro già testatamente infondata

da in Analisi Mediche, Contraccezione, News Salute, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    Spermatozoi

    Una pillola contraccettiva per ‘lui’ che agisce disattivando nel cervello l’ormone addetto al controllo della produzione di spermatozoi, in maniera reversibile. E’ una delle nuove soluzioni contro le gravidanze indesiderate allo studio di esperti americani. La novità è stata presentata al meeting dell’American Association of Pharmaceutical Scientists, in corso a San Diego.

    Alla presentazione, ci racconta il Wall Street Journal, sono stati riportati i primi risultati ottenuti… sui topi! L’anticoncezionale maschile, che oltre a dover raggiungere alti livelli di provata efficacia dovrà anche superare l’atavica resistenza maschile ad agire sul proprio corpo per preservare quello della compagna, agirebbe su particolari recettore del cervello, rendendo così possibile l’interruzione della produzione di spermatozooi.

    Tale produzione dovrebbe riprendere normalmente dopo due o tre mesi dall’interruzione della somministrazione. Nei roditori l’esperimento ha procurato il 100% di infertilità. Il che rappresenterebbe un successo. Se non che, vista anche l’incipiente infertilità maschile che, causa stress e vita moderna NON a misura d’uomo pare aver portato a quasi 5.000 casi di analisi seminali, soprattutto dal punto di vista psicologico potrebbe non trovare una calda accoglienza nel pubblico.

    213

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Analisi MedicheContraccezioneNews SaluteRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI