Comportamento: le donne nel lavoro somigliano agli uomini

Comportamento: le donne nel lavoro somigliano agli uomini

Da una recente indagine è emerso che le donne in ambito lavorativo adottano strategie comportamentali sempre più simili a quelle degli uomini

da in Benessere, Comportamento, Psicologia, Ricerca Medica, Stress
Ultimo aggiornamento:

    donne

    Donne e uomini sono soggetti a degli stereotipi specifici che riguardano in modo particolare il loro comportamento. Ma quanto uomini e donne sono differenti negli atteggiamenti che dimostrano soprattutto in campo lavorativo? A quanto pare non così tanto. A rivelarlo è una recente indagine portatata avanti da Cofimp.

    Lo studio, che ha preso in considerazione 1.200 persone, ha avuto come obiettivo l’analisi del comportamento delle donne al lavoro dal 2001 al 2009 ed è giunto alla conclusione che le donne manager negli ultimi tempi non fanno altro che mettere in atto comportamenti del tutto simili a quelli degli appartenenti al sesso forte. Soprattutto nelle donne si è verificato un calo in alcuni aspetti della personalità che riguardano l’empatia, la sensibilità e la cordialità.

    Al contrario gli uomini sembrano siano stati più capaci di assumere caratteristiche comportamentali improntate alla docilità e alla sensibilità. Un avvicinamento tra i due generi che dà motivo di riflettere sul fatto che gli stereotipi che erano in vigore dieci anni fa non hanno più oggi la stessa pregnanza.

    Tutto ciò comunque non è avvenuto senza conseguenze, visto che l’uniformarsi degli atteggiamenti porta con sé comunque dei livelli di stress non indifferenti. Il risultato più visibile è rappresentato dal fatto che si tende ad instaurare relazioni in maniera più complessa e a reagire con più difficoltà alle situazioni complicate che ci si trova ad affrontare.

    D’altronde è proprio nella diversità degli atteggiamenti che si rintracciano elementi da valorizzare e in grado di arricchire i rapporti sociali.

    Un appiattimento che dovrebbe spingerci a trovare soluzioni più adeguate.

    Immagine tratta da: corriereuniv.it

    320

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereComportamentoPsicologiaRicerca MedicaStress
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI