Come sostituire il latte: consigli per vegani e intolleranti al lattosio

Come sostituire il latte: consigli per vegani e intolleranti al lattosio
da in Alimentazione, Alimentazione naturale, Latte
Ultimo aggiornamento: Giovedì 18/02/2016 15:29

    come sostituire latte

    Come sostituire il latte? Vediamo dei consigli per vegani e intolleranti al lattosio. Non tutti sanno rinunciare al latte, un alimento che assumiamo fin da piccoli e che accompagna la nostra crescita. Ma da adulti possiamo avere l’esigenza di limitare o di evitare questo alimento, perché scegliamo di seguire un’alimentazione basata esclusivamente su ingredienti naturali oppure perché dobbiamo fare i conti con un’intolleranza al lattosio, con difficoltà nella digestione e gonfiore. Tutto questo, però, non vuol dire che bisogna rinunciare completamente a questa bevanda, perché esistono delle alternative naturali che possono permetterci di bere un caffè o una cioccolata senza rinunciare al gusto del latte o di realizzare dolci e biscotti molto saporiti. Ne abbiamo parlato anche nella nostra rubrica su Radio LatteMiele, ascoltaci!

    soia come sostituire latte

    Il latte di soia contiene pochi carboidrati e grassi saturi, ha un apporto calorico molto basso, permette di assumere una buona quantità di vitamine del gruppo B, A ed E, è ricco di amminoacidi essenziali. Inoltre questa bevanda è senza glutine, quindi è perfetta nell’alimentazione di chi soffre di celiachia. In commercio si trova latte di soia arricchito con calcio e latte in polvere. Si può bere a colazione o prima di andare a letto e si può utilizzare anche per la preparazione di uno yogurt gustoso. Basta frullare 2 cucchiai di yogurt di soia naturale, fonte di fermenti lattici vivi, con un litro di latte di soia caldo. Il composto va messo nei barattoli sterili e intiepiditi. Quest’ultimi vanno fatti riscaldare in forno preriscaldato a 40 gradi per 6 ore e poi vanno spostati in frigo, dove dovranno riposare per 4 ore.

    mandorla come sostituire latte

    Il latte di mandorla, secondo alcuni nutrizionisti, contiene meno grassi e carboidrati rispetto al latte di soia. Per questo motivo può costituire una valida alternativa al latte vaccino per chi segue una dieta ipocalorica, visto che è meno calorico e non ha colesterolo. Prodotto raccomandato ai vegetariani, il latte di mandorla può essere preparato anche in casa con una ricetta vegana, frullando 100 grammi di mandorle con un litro di acqua calda, facendo riposare per due ore e filtrando. Il suo sapore simile a quello delle mandorle lo rende utile anche per realizzare dei frullati di frutta, per arricchire il purè di patate o per sostituire la panna da cucina nelle zuppe.

    avena come sostituire latte

    Il latte di avena può essere preparato anche in casa, frullando una parte di farina d’avena cotta, 2 parti di acqua fredda, una banana, un cucchiaio di vaniglia, sale e sciroppo d’acero. Il composto va filtrato e conservato in frigorifero. Il latte d’avena aiuta a ridurre il colesterolo e i trigliceridi nel sangue. Favorisce il processo di digestione e permette di far arrivare prima il senso di sazietà.

    riso come sostituire latte

    Il latte di riso è una combinazione di sciroppo di riso, riso cotto e amido di riso. Spesso viene venduto arricchito di sali minerali e di vitamine. In commercio si trovano prodotti aromatizzati al cioccolato o alla vaniglia. Ha un sapore dolce e questo lo rende adatto nella preparazione di diverse ricette, come sostituto al latte vaccino. E’ ricco di calcio e ha un contenuto basso di proteine. Può essere utilizzato anche come alternativa al latte di soia. Si adatta perfettamente ad un uso nel caffè o nella cioccolata e può essere usato per sostituire il latte scremato o parzialmente scremato.

    cocco come sostituire latte

    Il latte di cocco può essere utilizzato nella preparazione di dolci, grazie al suo gusto leggero e al retrogusto di cocco. Ha lo stesso contenuto di proteine del latte vaccino ed è ottimo per chi segue una dieta vegan, basata sull’esclusione degli ingredienti di origine animale. E’ perfetto per la realizzazione di smoothie e frullati.

    farro come sostituire latte

    Il latte di farro si ottiene dai chicchi del cereale, ha una consistenza cremosa e abbastanza densa e si può bere, caldo o freddo, a colazione o a merenda. Può accompagnare i cereali e si può gustare insieme al caffè o al cacao. Possiamo utilizzare in cucina per preparare ricette dolci o salata e per la realizzazione di creme e di besciamella. Il latte di farro si trova in commercio già pronto per l’uso, nei negozi che si occupano della vendita di prodotti biologici. Può essere conservato, una volta aperto, in frigorifero per pochi giorni.

    acqua come sostituire latte

    Molti consigliano, nella preparazione dei dolci, di sostituire il latte vaccino con l’acqua. Ha una densità simile a quella del latte e può dare una consistenza simile. Sicuramente si ha un apporto nutrizionale diverso, ma può rappresentare una valida alternativa quando dobbiamo preparare biscotti o dolci e non possiamo utilizzare il latte.

    vino bianco come sostituire latte

    Una delle alternative consigliate, sempre per la realizzazione di dolci, è il vino bianco. Si dovrebbe sostituire il latte con il vino rispettando le quantità, ma bisogna prestare attenzione al sapore deciso del vino. E’ importante, infatti, effettuare questa sostituzione solo quando il latte richiesto dalla ricetta non supera i 100 ml, per evitare di alterare irrimediabilmente il sapore del dolce.

    1262

    LEGGI ANCHE