Come smettere di mangiare troppo

Come smettere di mangiare troppo? Ci sono alcune strategie e alcuni piccoli trucchi che ci possono aiutare nell’evitare di ingerire quantità eccessive di cibo

da , il

    come smettere di mangiare troppo

    Come smettere di mangiare troppo? E’ una domanda che in molti si fanno e che riguarda essenzialmente le abitudini alimentari di ciascuno. Mangiare troppo, in effetti, può essere deleterio per la salute. Abbandonare questo tipo di regime alimentare è qualcosa di impegnativo, però non è impossibile da realizzare. Ma come fare concretamente? Vediamo insieme alcuni suggerimenti utili da mettere in pratica.

    Innanzi tutto sarebbe opportuno evitare di seguire le diete del momento, che promettono di perdere peso in poco tempo. In genere si tratta di rimedi non sicuri, perché si ritorna a mangiare dopo nel modo più sbagliato possibile. Un fattore da tenere sotto controllo è costituito dall’emotività, che entra in gioco proprio nel mangiare troppo.

    A volte ci si accorge di consumare una maggiore quantità di cibo quando ci si sente depressi, arrabbiati o dopo un momento di stress. In molti si affidano al cibo per superare le emozioni negative. Bisognerebbe evitare di ricorrere agli alimenti come conforto e non bisognerebbe usare il cibo come ricompensa, perché si tratta di un atteggiamento controproducente. Meglio concedersi un’eccezione alla dieta senza un motivo in particolare.

    Bisogna fare attenzione alle necessità del nostro corpo. Questo vuol dire che non bisogna mangiare per abitudine ma solo quando si ha fame. Inoltre è importante smettere di mangiare quando ci si sente sazi. Si dovrebbe provare ad apprezzare il cibo lentamente, anche perché lo stomaco impiega quasi 20 minuti per inviare al cervello i segnali di sazietà.

    Ci sono poi alcuni trucchi a cui si può fare ricorso. Bisognerebbe usare un piatto di medie dimensioni, perché se è troppo piccolo probabilmente siamo spinti a mangiarne un altro; se è troppo grande, lo riempiremo troppo. Meglio evitare di assaggiare il cibo mentre viene cucinato o preparato. Quasi metà del piatto deve essere riempito di verdure e proprio queste sono i cibi da mangiare, se, dopo aver finito il pasto, si ha ancora fame.

    Un altro trucco consiste nell’evitare alcuni condimenti poco salutari, come il burro, la maionese e la panna. Se ci si trova in un ristorante, prima di ordinare, bisognerebbe chiedere la dimensione della porzione. Ad esempio, se la porzione è grande, si può dividere con un’altra persona oppure metà si può portare a casa in una vaschetta.

    Un altro segreto potrebbe essere quello di non farsi portare il pane a tavola e di preferire un’insalata invece di un antipasto. E’ importante, inoltre, non farsi distrarre da ciò che accade nell’ambiente circostante, per non farsi coinvolgere troppo e non fare attenzione a cosa e a quanto si stia mangiando.