NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come si trasmette la mononucleosi?

Come si trasmette la mononucleosi?
da in Malattie, Virus

    Mononucleosi malattia

    Come si trasmette la mononucleosi? Cos’è? La cosiddetta “malattia del bacio” – in quanto è trasmissibile soprattutto tramite la saliva – è una malattia virale, la cui particolarità è quella della veloce trasmissibilità che colpisce, solitamente, adolescenti ed adulti. I sintomi del contagio possono anche non manifestarsi ma, in alcuni casi, la mononucleosi può essere scambiata per una normale influenza, per via di mal di gola, febbre e stanchezza. In presenza di questa malattia, occorrono degli esami del sangue, che permettano di fare una diagnosi esatta. Non esiste, però una vera e propria cura contro il virus EBV: si procede, infatti, con una semplice terapia sintomatica che comprende antipiretici ed antibiotici, in caso di infezione batterica. Ma come si contrae la mononucleosi? Scopriamo di più sulla trasmissione di questa malattia virale.

    Baci

    Baci

    Come si prende la mononucleosi? Esiste qualche modo particolare in cui questa malattia attacca l’organismo? Il contagio può avvenire in svariati modi, ma il modo più diffuso è tramite la saliva e, dunque, soprattutto attraverso i baci. Ecco il perché del soprannome “malattia del bacio”. Alcune persone hanno degli anticorpi contro il virus nel sangue senza saperlo: per questa ragione, non hanno mai accusato segni di infezione.

    Stoviglie

    Posate

    La mononucleosi può essere attaccata anche tramite la condivisione di oggetti infetti come, ad esempio, bicchieri, posate, piatti e stoviglie in generale. Anche i giocattoli per bambini, che vengono spesso a contatto con la saliva, possono essere un metodo di trasmissione della malattia. La contagiosità può permanere a lungo: l’eliminazione faringea del virus EBV può impiegare, infatti, anche fino ad un anno dopo il manifestarsi dell’infezione.

    Rapporti sessuali

    Rapporti

    Anche tramite rapporti sessuali è possibile contrarre la mononucleosi, i cui sintomi principali sono generalmente i seguenti: forte mal di gola, la comparsa di placche bianche o giallastre sulle tonsille e febbre alta, così come l’ingrossamento dei linfonodi di nuca, collo ed ascelle. In alcuni casi, può manifestarsi anche un aumento delle dimensioni della milza, che può portarne alla rottura nei casi più gravi.

    Trasfusioni di sangue

    Trasfusione

    Infine, il contagio può avvenire tramite trasfusioni di sangue infetto. La malattia, comunque, ha una fase acuta della durata di circa 15 giorni; sebbene l’indebolimento ed il malessere generale possono durare a lungo, fino a giungere – a volte e nelle donne – alla sindrome della stanchezza cronica.

    638

    PIÙ POPOLARI