Come si trasmette la candida?

Come si trasmette la candida?

Come si trasmette la candida? E’ frequente prendere l’infezione attraverso i rapporti sessuali, ma anche non curando l’igiene intima

da in Apparato genitale, Candida, Infezioni
Ultimo aggiornamento:

    come si trasmette la candida

    Come si trasmette la candida? La candida albicans normalmente si trova nell’intestino di ogni persona. E’ collocata nel tratto gastrointestinale, nel cavo orale ed ha un ruolo importante nel processo di digestione degli zuccheri. Si trova di consueto anche nella vagina. In alcuni casi può diventare patogena, dando origine ad una vera e propria infezione, che colpisce sia gli uomini che le donne. Tutto ciò può avvenire a causa di diversi fattori, come la presenza di malattie che debilitano l’organismo, l’abuso di alcool e di fumo, l’uso di antibiotici, che riducono la flora batterica utile per l’individuo. Anche il diabete mellito, lo stress e la mancanza di esercizio fisico possono essere delle cause scatenanti.

    I sintomi

    I sintomi della candidosi si differenziano a seconda se l’infezione colpisce le zone genitali femminili o quelle maschili. Nella donna si manifestano prurito intenso, lesioni dell’uretra, bruciore nel momento dell’urinare e la produzione di perdite biancastre. Quando la candidosi colpisce l’apparato genitale maschile, si possono avere arrossamento, formazione di chiazze rossastre, che normalmente bruciano e danno prurito e sono localizzate soprattutto sul glande e sul prepuzio.

    Il contagio

    Una delle cause più frequenti del contagio della candida è il rapporto sessuale.

    L’infezione, infatti, colpisce soprattutto le parti calde ed umide dell’organismo, come la vagina e i genitali dell’uomo, dando origine, in quest’ultimo caso, alla candida maschile. La possibilità di contagio è molto alta proprio attraverso i rapporti sessuali. Fino ad un certo punto la candida non provoca alcun fastidio, ma all’improvviso può dar luogo a manifestazioni sintomatologiche fastidiose. Questo accade soprattutto quando si abbassano le nostre difese immunitarie, a causa dello stress o di una cura antibiotica protratta nel tempo.

    La prevenzione

    La prevenzione della candidosi può essere attuata stando molto attenti all’igiene, lavandosi uno o due volte al giorno e utilizzando sapone e detergenti adatti. L’igiene intima deve essere curata in questo modo e si deve cercare anche di non indossare abiti stretti o biancheria sintetica, che tendono a ridurre la traspirazione della pelle. E’ utile indossare biancheria intima di cotone, che non intrappola l’umidità e non impedisce la circolazione dell’aria. Dopo aver praticato il nuoto o l’esercizio fisico in generale, è fondamentale cambiarsi velocemente il costume o gli abiti sudati.

    467

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Apparato genitaleCandidaInfezioni
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI