Come scegliere il materasso

Come scegliere il materasso? E’ importante tenere conto dei vari tipi in commercio, a molle, in lattice o in memory

da , il

    come scegliere il materasso

    Come scegliere il materasso? Ce ne sono di tanti tipi, ma spesso non tutti sanno come orientarsi nella scelta. Quando si tratta dei bambini, poi, tutto diventa ancora più delicato. In ogni caso anche per gli adulti dormire e riposare rappresentano delle attività fondamentali e adottare tutte le condizioni possibili per favorire il riposo è essenziale, per non alzarsi stanchi la mattina dopo. Bisogna soddisfare dei criteri molto importanti, che sono quelli legati al comfort, all’ergonomia e all’igiene. Ci si chiede, quindi, come scegliere il materasso giusto, se sia meglio ricorrere ad uno tradizionale oppure ai modelli più moderni, come, per esempio, quello in lattice.

    Come scegliere un buon materasso

    Per operare una scelta adeguata teniamo presenti alcune caratteristiche dei vari tipi di materasso. Quello a molle è il più conosciuto. Presenta un’imbottitura e un rivestimento in tessuto, che può essere lana, cotone o lino. Un materasso di buona qualità dovrebbe avere più molle rispetto agli altri, per migliorare il senso di comfort. Ce ne sono alcuni, che vengono definiti come multi-zona: hanno le molle indipendenti fra di loro, che si muovono in modo autonomo a seconda del peso corporeo e riescono a modellarsi meglio. Il rivestimento dovrebbe essere particolarmente traspirante, sfoderabile e lavabile, soprattutto per agire contro un’eventuale allergia agli acari.

    Il materasso in lattice è un prodotto in gomma, che possiede una grande elasticità. Per questo motivo riesce ad adattarsi in tutto e per tutto alla pressione del corpo, evitando che i muscoli e le articolazioni vengano sottoposti a stress. L’unico accorgimento è quello di stare attenti ad eventuali reazioni allergiche. Comunque è un materasso molto igienico, perché le sue microcellule non consentono il proliferare degli acari.

    Il materasso in memory è costruito con una schiuma visco-elastica. Anche se non è particolarmente elastico, questo materiale è termosensibile: attraverso il calore si conforma al peso del corpo. Per questo motivo viene favorita la circolazione sanguigna e si può mantenere una corretta postura della colonna vertebrale. Questo tipo di materasso è ideale per chi soffre di cervicale o di mal di schiena.

    Consigli utili

    Nello scegliere il materasso più adatto alle nostre esigenze, dobbiamo tenere conto anche dell’ambiente in cui verrà collocato. In particolare occorre prendere in considerazione l’umidità o il calore. Fondamentale è anche la manutenzione. Ad esempio, i materassi in lattice vanno rigirati con una certa frequenza. I bisogni fisici rappresentano un altro criterio, di cui si deve tenere conto. Nello specifico va studiata la struttura della schiena. In questo senso, se abbiamo problemi di postura o di scoliosi, meglio optare per un materasso ortopedico.

    E’ rilevante studiare anche le nostre abitudini durante il sonno e chiederci in quale posizione siamo abituati a dormire. Soltanto così possiamo decidere per una determinata ergonomia del materasso stesso. Una strategia potrebbe essere quella di adottare due materassi singoli per un letto matrimoniale, per restare in autonomia durante il riposo e per rendere più agevole il girarli, quando se ne presenti la necessità.