Come rassodare la pancia dopo un dimagrimento: consigli ed esercizi

Come rassodare la pancia dopo un dimagrimento? Ecco alcuni consigli ed esercizi utili per tonificare l’addome.

da , il

    Come rassodare la pancia dopo un dimagrimento? Vediamo alcuni consigli ed esercizi che possono essere particolarmente utili. Ci vuole certo un po’ di impegno, ma il rispetto di alcune buone abitudini quotidiane può garantire un effetto importante. Una delle prime cose da fare è curare l’alimentazione, mangiando i cibi giusti e tenendo sotto controllo il gonfiore. Vanno bene i prodotti a base di fermenti lattici, mentre si devono bandire le bibite gassate. Un ruolo fondamentale è svolto dalla ginnastica per tonificare, puntando soprattutto sugli addominali. Possono essere utili anche le creme ad hoc. Ti sveliamo alcuni trucchetti semplici semplici.

    1. Fai il pieno di fibre e di fermenti lattici

    Il gonfiore si può combattere a tavola con le fibre, che possono essere assunte sotto forma di cereali integrali, di frutta con la buccia o di verdure soprattutto crude. Vanno bene anche i fermenti lattici, che possiamo trovare in cibi come lo yogurt. Invece sono da evitare le bibite gassate. Da non esagerare con i grassi, con i condimenti e con le verdure che gonfiano, come le cipolle, la verza e i cavolfiori.

    2. Prova con il fitness

    Ci sono sport particolarmente indicati per rassodare la pancia. Per esempio, il nuoto e l’acqua gym, l’aerobica e il tennis possono essere molto utili per tonificare. Queste attività sportive vanno praticate con regolarità, per ottenere gli effetti sperati.

    3. Aiutati con le creme

    Alcune creme possono essere importanti per tonificare i tessuti e per rendere la pelle più elastica. Spalmale sulla pancia per almeno un mese, facendo dei movimenti lenti e circolari. Non occorre spendere un capitale, perché anche quelle meno costose, se indicate, possono rivelarsi efficaci.

    4. Prova i trattamenti di bellezza

    Massaggi e trattamenti di bellezza specifici, come quelli a base di alghe, possono fare davvero la loro parte. Esistono, per esempio, degli specifici massaggi abbinati a fanghi drenanti, in grado di ridurre quell’antiestetica parte di ciccia, che può rimanere intatta dopo il dimagrimento.

    5. Bevi tanta acqua

    Bevi il più possibile, sia durante i pasti che nel corso della giornata. Tutto questo è essenziale per evitare la ritenzione idrica. Inoltre puoi concentrarti su alcune tisane pensate appositamente per dimagrire e rassodare, per esempio molto utili sono quelle a base di finocchio, di cumino, di coriandolo e di anice.

    6. Fai esercizi per gli addominali

    Particolarmente importanti, per dimagrire la pancia, sono gli esercizi che fanno lavorare gli addominali. Si tratta di insistere non solo sulla muscolatura alta, ma anche su quella bassa e obliqua dell’addome. Basta mettere le mani dietro la testa e far leva sul bacino, facendo su e giù con la schiena.

    7. Prova il plank

    Prova il plank, che consiste in degli esercizi di stabilizzazione frontale. L’esecuzione prevede di partire, mettendosi sdraiati a terra, in posizione prona. Appoggia sugli avambracci e tieni i gomiti perpendicolari alle spalle e alle punte dei piedi. Contrai gli addominali mantenendo il corpo allineato.

    8. Pratica il movimento della bicicletta

    Un altro degli esercizi che insistono sul far lavorare gli addominali e quindi sul tonificare questa parte del corpo è quello che imita il movimento della bicicletta. Mettiti in posizione supina e porta le mani dietro la nuca. Solleva le gambe ed esegui il movimento “a bicicletta”, contraendo l’addome. Da questa posizione, quando il ginocchio destro è piegato, cerca di avvicinare il gomito destro. Ripeti poi gli stessi movimenti con l’altra gamba.