Come essere meno ansiosi

Come essere meno ansiosi
da in Ansia, Benessere

    come essere meno ansiosi

    Si può imparare come essere meno ansiosi? Spesso si tende a sottovalutare quanto l’ansia sia concretamente presente nella nostra vita. Succede, infatti, che si reputi del tutto normale convivere con lo stress e con la conseguente tensione emotiva che ne deriva. Questa, in realtà, mette a dura prova i nostri nervi e finisce per essere opprimente e molesta, come una coinquilina dispettosa! Imparare a convivere con l’ansia è indubbiamente utile, ma non è l’unica soluzione

    Esistono, fortunatamente, alcuni semplici e preziosi consigli di cui fare tesoro per sconfiggere le proprie paure e tramutare la propria ansia in un punto di forza.

    È proprio questo che vorrebbe fare il 53% delle nostre lettrici. Su un campione di 1.546 donne intervistate da PIC, ben 811 hanno manifestato la volontà di vivere meglio cercando di affrontare il quotidiano con meno ansia.

    L’ansia di fallire, l’ansia di non essere mai abbastanza o semplicemente l’ansia di trovarsi ad affrontare situazioni impreviste, che non possono essere tenute sotto controllo. E “controllo” è proprio la parola chiave.

    Cercare di controllare la propria ansia è sbagliato. Si finisce per sortire l’effetto opposto, ossia alimentarla ritrovandosi in una sorta di circolo vizioso. Quando si vivono delle situazioni che provocano ansia non bisogna focalizzarsi su quanto sta accadendo, ma cercare di ritagliarsi un’isola felice in cui rifugiarsi.

    Molte donne amano stemperare l’ansia facendo sport, altre concedendosi la lettura di un buon libro, altre ancora ascoltando musica o bevendo un caffè con le amiche. Il segreto, quindi, è in molti casi quello di ignorare l’ansia e metterla da parte, focalizzandosi su qualcosa di piacevole e rilassante.

    Un’altra regola fondamentale è: non isolarsi. Le donne che vivono costantemente in compagnia dell’ansia tendono a rifuggire dalle situazioni che implicano la socializzazione. Niente di più sbagliato: confrontarsi con gli altri, colloquiare scoprendo grazie ai loro sguardi di ammirazione di essere una persona interessante che ha tanto da dire – a prescindere dall’ansia – aiuta ad incrementare l’autostima e a sviluppare un atteggiamento più positivo.

    Indubbiamente, lo stile di vita frenetico che la società impone non aiuta. In questo caso, è bene affrontare un problema per volta, stilando una sorta di classifica delle preoccupazioni. Cosa si può fare subito e in prima persona per stare meglio? I problemi, affrontati in ordine di gravità e di impellenza, sembreranno meno grandi ed insormontabili.

    Le persone ansiose, infatti, sono solitamente quelle che più rimuginano sulle cose e che affrontano la vita in modo tutt’altro che superficiale, con estrema meticolosità.

    L’ansia, in questo caso, può essere considerata – paradossalmente – un valore aggiunto. Sfruttare il proprio essere ansiose e maniache del controllo consente di pianificare al meglio le proprie attività quotidiane! Vivere con apprensione un evento importante – che sia un appuntamento speciale o una riunione di lavoro – consente di avere prestazioni migliori. Tutto sta nel trovare un proprio equilibrio, un sano compromesso.

    E’ importante cercarlo negli altri senza farsi influenzare dal loro giudizio, ma soprattutto è importante trovarlo in se stesse e nella propria persona.

    Contenuto di informazione pubblicitaria

    589

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnsiaBenessere
    PIÙ POPOLARI