NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come curare l’ansia: rimedi efficaci naturali e non

Come curare l’ansia: rimedi efficaci naturali e non

Come curare l’ansia? Esistono rimedi efficaci naturali e non: farmaci, ma anche tisane rilassanti

da in Ansia
Ultimo aggiornamento:

    come curare l ansia rimedi efficaci naturali e non

    Come curare l’ansia? Vediamo i rimedi efficaci naturali e non. Esistono a disposizione tanti farmaci e diverse soluzioni naturali, a cui possiamo fare ricorso, per calmare gli stati di agitazione e di nervosismo. Se il disturbo diventa patologico, con manifestazioni profonde e gravi, oltre ai medicinali, bisognerebbe ricorrere ad una psicoterapia. Soltanto attraverso il dialogo e il confronto con un terapeuta, si può stimolare il nostro inconscio, facendo emergere le vere motivazioni che stanno alla base del disturbo. I rimedi naturali possono servire, per alleviare i sintomi quando il senso di ansia è lieve. Contro l’ansia generalizzata, invece, è meglio adottare uno stile di vita adeguato.

    Come curare l’ansia in modo naturale

    Esistono vari rimedi per curare l’ansia in modo naturale. Fra di essi, possiamo ricordare, ad esempio, la valeriana, che svolge una spiccata azione sedativa. Perché sia efficace, la possiamo assumere sotto forma di tintura madre, prendendone 15 gocce la mattina e 15 la sera. Utile è anche la melissa, che si può consumare con una tisana, prima di andare a dormire. Ne bastano 20 grammi di estratto secco in 200 ml di acqua calda.

    Ci si può rivolgere anche all’azione ansiolitica del biancospino, da bere in un infuso con 25 grammi di foglie e fiori in 200 ml di acqua calda. Se vogliamo utilizzare la passiflora, che svolge un effetto rilassante, possiamo macerare 15 grammi di fiori e foglie in una tazza d’acqua da bere la sera.

    Anche il tiglio e la camomilla insieme possono essere utilizzati per preparare delle tisane da assumere prima di andare a dormire, in modo che le preoccupazioni non vadano a disturbare il sonno. L’aromaterapia suggerisce l’uso degli oli essenziali, come quelli di geranio, di lavanda e di sandalo, che hanno un effetto rilassante e calmante. Per allentare le tensioni, si possono praticare dei massaggi sulle spalle e sul collo con l’olio di mandorle.

    I rimedi farmacologici

    E’ opportuno impiegare i farmaci per curare l’ansia, soprattutto quando il disturbo è il sintomo di patologie più complesse, come la depressione, che può essere endogena o reattiva. In genere è consigliabile l’uso della psicoterapia da abbinare al trattamento farmacologico, perché si possa avere l’effetto risolutivo della patologia.

    I farmaci ansiolitici riescono ad alleviare i sintomi, ma comportano anche molti effetti collaterali, tra i quali la dipendenza. Proprio per questo è raccomandabile di non eccedere nelle dosi e di rispettare la prescrizione medica.

    Le categorie di farmaci più utilizzate per curare l’ansia sono gli ansiolitici, le benzodiazepine e gli antidepressivi. In particolare le benzodiazepine possono creare assuefazione e dipendenza e la terapia con questi farmaci non deve essere interrotta bruscamente. Fra questi farmaci possiamo ricordare il diazepam e il lorazepam.

    Ci sono altre medicine che rientrano nella categoria dei beta-bloccanti. Essi agiscono soprattutto sui sintomi fisici che possono accompagnare la sensazione di ansia, come i tremori e la tachicardia. Non agiscono pertanto sulla componente psicologica dell’ansia e non sono consigliati per tutti i pazienti. Per curare l’ansia di tipo generalizzato, può essere utile la paroxetina, che è un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina.

    Come curare l’ansia generalizzata

    Per curare l’ansia generalizzata è opportuno rivisitare in modo profondo il proprio stile di vita. L’ansia generalizzata colpisce proprio le abitudini quotidiane, rendendole particolarmente difficili. Si può fare ricorso a diverse tecniche, come lo yoga, con esercizi e posizioni da fare anche a casa, il training autogeno, che agiscono sulla respirazione, sfruttando tutti gli insegnamenti delle discipline orientali.

    Ci si può dedicare ai massaggi rilassanti, ma soprattutto è opportuno trovare un modo per incanalare le proprie tensioni. Ad esempio è essenziale praticare con regolarità l’attività fisica, correre, sollevare pesi, saltare, allenarsi in palestra. E’ opportuno portare avanti un’alimentazione equilibrata, povera di grassi, con condimenti limitati e abbondante di cereali integrali, frutta e verdura. Allo stesso tempo è importante evitare il fumo e l’alcool.

    751

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ansia
    PIÙ POPOLARI