Come combattere il caldo con la giusta idratazione

Come combattere il caldo con la giusta idratazione? Ecco alcuni suggerimenti utili allo scopo.

da , il

    Con l’arrivo della bella stagione aumenta il caldo e, di conseguenza, il fabbisogno idrico. L’acqua, come ben sappiamo, svolge un ruolo vitale per il nostro organismo, che ne è composto addirittura per il 60%. Ecco perché una corretta idratazione è fondamentale per preservarsi in salute, specialmente nelle età più a rischio, infanzia ed età avanzata, laddove anche una lieve disidratazione, pari all’1-2% del peso corporeo, può alterare le capacità cognitive. Ma se bere acqua in quantità è buona prassi tutto l’anno, in prossimità dell’estate il fabbisogno aumenta proporzionalmente alla perdita di liquidi dovuta alla sudorazione. In questo periodo non basta assumere abbondanti liquidi durante la giornata ma è consigliabile variare l’alimentazione, privilegiando cibi freschi, leggeri e ad alto contenuto di acqua, come frutta e verdura. Fondamentale anche l’apporto di carotenoidi, pigmenti contenuti soprattutto nei vegetali di colore rosso-arancione, che contribuiscono a proteggere la pelle dai raggi solari. Scopriamo allora le regole più importanti per assicurare all’organismo la giusta idratazione.

    Bere molta acqua

    Il minimo raccomandato è di circa 1 litro e mezzo di acqua al giorno, da assumere a piccoli sorsi nel corso delle 24 ore, meglio se a stomaco vuoto. Difatti l’assorbimento di sali minerali e oligoelementi è facilitato lontano dai pasti. Va altresì precisato che non tutte le acque sono uguali, la loro composizione varia a seconda della fonte e dei trattamenti cui sono sottoposte. Le più idratanti sono quelle ad alto contenuto di minerali essenziali: dal calcio al sodio, dal potassio al magnesio.

    Mangiare frutta e verdura

    Che i prodotti ortofrutticoli siano un toccasana per la salute è cosa risaputa e, guarda caso, si rivelano fondamentali anche in estate, vista l’alta percentuale di acqua in essi contenuta, compresa tra l’85% e il 99%. Meglio preferirli crudi oppure frullarli per preparare squisiti centrifugati, frullati e spremute.

    Prediligere piatti freschi e leggeri

    La dieta estiva dovrebbe privilegiare piatti freschi e leggeri, evitando invece fritti, insaccati e altri alimenti ricchi di grassi. Gli esperti consigliano carni magre, pesce, passati, minestre, spremute, yogurt e frullati. In particolare gli alimenti liquidi aiutano il corpo a reintegrare i minerali persi attraverso la sudorazione.

    Contenuto di informazione pubblicitaria