Come capire se si ha un tumore

Come capire se si ha un tumore? Alcuni sintomi potrebbero essere indicativi, ma non necessariamente la spia di un cancro: sangue nelle urine, tosse persistente, nei che si ingrandiscono.

da , il

    Come capire se si ha un tumore? Rispondere a questa domanda non è affatto semplice, anche perché, a questo proposito, non ci sono dei sintomi che possono essere considerati in maniera inequivocabile espressione di una neoplasia. Molti segnali sono simili a quelli di altre patologie, per cui si può facilmente entrare in allarme. In realtà è opportuno sempre considerare che magari si tratta di una semplice infezione, che si può risolvere con una cura a base di antibiotici. Non è detto che un quadro sintomatologico indichi sempre l’insorgenza di un tumore. Per questo la cosa da fare è quella di rivolgersi al medico di fiducia, per poter usufruire di una diagnosi esatta.

    I sintomi

    I sintomi di un tumore possono essere distinti in segnali generali e localizzati. Fra i primi rientrano una sensazione di stanchezza eccessiva, la perdita di peso, senza che si faccia nulla per dimagrire, la febbre, il prurito, la dispepsia, l’ittero e abbondanti sudorazioni notturne. Ci sono poi dei sintomi a livello locale, che non vanno trascurati. Si possono presentare dei noduli o dei rigonfiamenti, delle vesciche o dei nei che si ingrandiscono, difficoltà di respirazione e tosse, sanguinamenti, disturbi intestinali e dolore.

    Anche tutto ciò, comunque, è da prendere con una certa precauzione. Ad esempio un linfonodo ingrossato può essere anche il sintomo di una semplice mononucleosi, la tosse può derivare da una laringite e non da un tumore al polmone, la difficoltà nella digestione è tipica della gastrite o dell’ulcera. La presenza di sangue nelle feci può indicare anche che si soffre di emorroidi o di ragadi anali.

    Che cosa fare

    E’ importante prestare attenzione ad alcuni segnali. Se, per esempio, ci sono delle ferite che nel tempo non si cicatrizzano e non migliorano, potrebbe trattarsi di un cancro alla pelle. Un nodulo che compare in maniera improvvisa e rapidamente potrebbe essere canceroso. Il discorso vale soprattutto per il seno nelle donne o per la zona dello scroto negli uomini. L’importante è osservare con attenzione l’evolversi della situazione nel tempo.

    Anche nel caso dei nei sul corpo, si dovrebbe controllare se cambiano forma, colore o dimensione. In questo caso, infatti, si potrebbe essere in presenza di un melanoma. Da ricordarsi che il cancro ai polmoni, oltre che tosse persistente, può causare anche altri segnali, che vanno monitorati nel tempo: dispnea, raucedine eccessiva, cambio della voce, tracce di sangue che fuoriescono con la tosse. Da attuare un controllo medico, se siamo sottoposti a delle fuoriuscite di sangue inspiegabili, dai capezzoli o dal pene oppure se tracce ematiche si presentano nell’urina o negli escrementi.