Colpi di fulmine: otto italiani su dieci ci credono

Colpi di fulmine: otto italiani su dieci ci credono
da in Cervello, News Salute, Ormoni, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    Innamorato

    Otto italiani su dieci ci credono – che esista – l’amore a prima vista, e sette italiani su dieci giurano che almeno una volta nella vita hanno provato la sensazione di innamorarsi immediatamente. Il nuovo sondaggio sull’innamoramento ha rivelato che sono gli uomini a crederci piu’ delle donne: secondo le statistiche elaborate da Kijiji, il portale “user generated” che ha promosso il sondaggio, ben il 76,6% degli intervistati reagisce agli impulsi affettivi ricambiando lo sguardo e attendendo che sia l’altra persona a fare il primo passo, mentre l’86,9% rimpiange ancora oggi almeno un incontro o un’occasione perduta a seguito di un significativo scambio di sguardi e sorrisi. Molti dei partecipanti al sondaggio, ben il 23,4%, hanno evitato di proposito l’incontro con il potenziale nuovo partner perche’ gia’ impegnati.

    E la letteratura scientifica conferma l’esistenza di questo fatto, giustificato da un processo bio-chimico del cervello, che trasforma le azioni normali in gesti attrattivi: i tempi in cui si osservano le azioni importanti vanno dai tre a sei minuti, in seguito ai quali possono o meno arrivare le conferme per dare il via a successive frequentazioni.
    Il colpo di fulmine nasconde spesso pero’ l’infatuazione, ovvero l’amore per l’idea dell’amore, che si consuma quando le persone che si incontrano hanno reciprocamente una esperienza limitata nella conoscenza di nuovi compagni e di nuovi partner, per cui l’idealizzazione del prototipo dell’amato supera la realta’ della persona che e’ di fronte.

    In quel caso non si tratta di colpo di fulmine vero e proprio, ma di attrazione immatura.

    Nascostamente a questo genere di attrazioni transitorie in genere vi sono inconsci scogli emotivi di origine infantile.
    Nel vero colpo di fulmine al contrario vi deve essere il riconoscimento dell’altro, l’ipotalamo trasmette cosi’ i suoi segnali per scatenare la tempesta di ormoni che induce al pensiero dell’amore. Gioia, piacere, euforia, tachicardia, aumento della pressione sanguigna e aumento della concentrazione degli ormoni sessuali, grazie a un processo non razionale ma tecnicamente lineare.

    373

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CervelloNews SaluteOrmoniPsicologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI