Coliche renali: sintomi, rimedi e cosa mangiare

Coliche renali: sintomi, rimedi e cosa mangiare
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

coliche renali sintomi rimedi cosa mangiare

Le coliche renali consistono essenzialmente in un dolore molto intenso che interessa le vie urinarie e che è provocato dal passaggio di calcolo attraverso l’uretere, il condotto, per mezzo del quale l’urina passa dai reni alla vescica: queste sono le cause delle coliche renali. Il dolore delle coliche renali è molto forte ed è accompagnato da spasmi muscolari. E’ da specificare comunque che i calcoli renali possono anche decorrere senza determinare particolari sintomi. I dolori delle coliche renali si verificano infatti solo quando i calcoli, veri e propri agglomerati di sali minerali, si configurano come un blocco allo scorrere dell’urina.

Coliche renali: sintomi che si manifestano

I sintomi delle coliche renali possono essere vari. Senza dubbio il sintomo peculiare è rappresentato dal dolore acuto. Quest’ultimo comunque è accompagnato da altre manifestazioni sintomatiche, come la presenza di sangue nell’urina, febbre, sudorazione intensa, nausea, vomito e ipotensione.

Il dolore dovuto ad una colica renale è molto particolare: oltre ad essere piuttosto intenso, si presenta anche in modo crampi forme, interessando la schiena e i fianchi nella zona dei reni. Il dolore si può estendere fino all’inguine.

In caso di colica renale, si può avvertire la necessità di urinare più frequentemente e si ha una sensazione di bruciore durante la minzione. Questi sintomi si manifestano nel momento in cui il calcolo si avvicina alla vescica.

Coliche renali: rimedi da adottare

Fra i rimedi per le coliche renali dobbiamo ricordare che è essenziale bere molti liquidi, in modo da diluire le sostanze presenti nelle urine ed evitare che si formino agglomerati. Sono comunque da preferire acque oligominerali, per ridurre l’apporto di calcio e sodio nell’organismo.

Può essere d’aiuto anche il consumo di yogurt con fermenti lattici vivi oppure di probiotici. In ogni caso è tutto il regime alimentare che va rivisto, consultando il medico e cominciando anche un’adeguata terapia farmacologica già al manifestarsi dei primi sintomi.

Molto importante è anche non trascurare il riposo, limitando lo stress e quindi le tensioni quotidiane. Teniamo presente d’altronde che la calcolosi renale è una patologia sempre più frequente.

Per alleviare le contrazioni muscolari, potrebbe essere utile immergersi in una vasca con acqua molto calda. Esercitando un effetto di vasodilatazione, il dolore si riduce.

Coliche renali: cosa mangiare

Cosa mangiare contro le coliche renali? Per un’adeguata prevenzione delle coliche renali non sono da trascurare i cibi integrali e quelli che contengono fibre. E’ perciò importante consumare molta frutta e verdura, oltre a dare ampio spazio ad alimenti come sedano, cipolla, prezzemolo e carciofi.

Per quanto riguarda la frutta è sicuramente da preferire quella ricca di vitamina C. L’acido ascorbico riesce ad impedire la formazione dei calcoli. E’ importante comunque non abusare in termini di vitamina C, perché si rischia di ottenere l’effetto contrario.

Il latte e i latticini vanno assunti con moderazione. E’ stato dimostrato che il rischio di calcoli renali aumenta bevendo tè freddo. Contro le coliche renali alimentazione è la parola d’ordine.

589

Leggi anche:Insufficienza renale: sintomi, dieta e dialisiFegato grasso: sintomi, rimedi, dieta e cosa mangiareCarenza di potassio: sintomi e cosa mangiareAllergia al lattosio: sintomi, test e cosa mangiare

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Lun 10/09/2012 da in ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici