NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Colesterolo e trigliceridi: novità su terapia e linee guida

Colesterolo e trigliceridi: novità su terapia e linee guida

La commissione European Atherosclerosis Society e l'European Society of Cardiology ha messo a punto le nuove linee guida sui livelli di colesterolo LDL e trigliceridi

da in Colesterolo, In Evidenza, Malattie, News Salute, Sangue, Trigliceridi
Ultimo aggiornamento:

    colesterolo trigliceridi terapia

    Per il colesterolo e trigliceridi ci sono novità: sulla terapia e sulle linee guida. È risaputo a tutti quanto il livello alto di colesterolo e di trigliceridi nel sangue sia pericoloso, e rappresenti un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari. Ecco perché, dopo lunghi e numerosi studi, sono state messe a punto delle linee guida e delle terapie specifiche. Infatti, secondo dei dati statistici circa il 60-70% delle persone oltre i sessantacinque anni soffre di colesterolo alto.

    Le nuove linee guida sono state messe a punto dall’European Atherosclerosis Society e l’European Society of Cardiology, il cui direttore è il dottor Zeljko Reiner. Il nuovo documento è stato creato per la diffusione delle patologie cardiovascolari a causa di trigliceridi e colesterolo. Sono state riclassificate le categorie dei pazienti, modificando le soglie di riferimento per i soggetti più a rischio. Infatti, il livello massimo del colesterolo LDL, non dovrebbe superare i 70 mg/dl in chi è ad altissimo rischio.

    Questi pazienti sono affetti da diabete, ipertensione o patologie cardiache. Invece, non si dovrebbero superare i 100 ed i 115 per chi è a rischio cardiovascolare alto e moderato.

    Tra i punti più importanti delle linee guide sicuramente ai primi posti vi è la necessità di ridurre i livelli di colesterolo LDL nel sangue. Un altro punto molto importante è quello di individualizzare le terapie e i trattamenti. Occorre particolare attenzione per gli anziani, ed i soggetti a rischio. Anche l’uso di specifici farmaci come le statine, deve essere effettuato “su misura”. Ad esempio la terapia usata per un anziano che ha avuto un ictus non può andar bene per un giovane quarantenne che non ha una familiarità per le patologie a livello cardiovascolare.

    340

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ColesteroloIn EvidenzaMalattieNews SaluteSangueTrigliceridi
    PIÙ POPOLARI