Cocaina: tetti, fiumi, banconote

Cocaina: tetti, fiumi, banconote

La cocaina lascia tracce, molto chiare, specialmente sulle banconote, che la assorbono nella loro carta speciale, il dollaro nel 90% dei casi analizzati porta ancora residui, le analisi sono state effettuate dalla Università del Massacchusset

da in Benessere, Cocaina, News Salute, Prevenzione, Primo Piano, Tossicodipendenza
Ultimo aggiornamento:

    Cocaina

    Banconote e cocaina: lo scorso anno ne uscì lo speciale dedicato alla presenza della cocaina nei fiumi e sui tetti delle case italiane, adesso è allarme banconote, si tratta del dollaro, la banconota americana più diffusa anche in generale nei paesi di commercio: secondo esami chimici effettuati, il 90% delle banconote che passano di mano in mano, sarebbero tracciate con della cocaina, e non c’è da meravigliarsi, per via delle caratteristiche chimiche della cocaina, che non facilmente perde traccia dove si posa.

    Allora tornano sempre da conto le indicazioni “della nonna” che i soldi a volte, li lavava. Il danaro passa di mano in mano, non è un eufemismo, la baconota cartacea è spesso sporca, porta tracce delle più impensabili, se solo proviamo a immaginare chi potrebbe avere appena toccato quella banconota che abbiamo in mano, non tarderemmo a lavarci le mani prima di portarle alla bocca.

    Le banconote dei dollari, oltre che sporche, hanno tracce di cocaina, nel 90% dei casi delle monete di diffusione interna, con tracce più consistenti nelle città come Baltimora, Boston e Detroit. A Washington quasi tutte le cartamonete sono sporche.

    I dati sono stati resi noti da una analisi effettuata presso l’Università del Massacchussets e presentata nel corso del National Meeting of the American Chemical Society. La ricerca ha considerato anche il danaro che passa il confine, che arriva in stati esteri.

    I dati sono stati raccolti in più di trenta città straniere degli Stati Uniti, Cina, Canada, Brasile e Giappone. In Cina e in Giappone il problema non è particolarmente rilevante.

    Le immagini sono tratte dal sito internet di Centro Di Ascolto . Org

    340

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCocainaNews SalutePrevenzionePrimo PianoTossicodipendenza
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI