Cocaina: l’identikit del consumatore tipo

Cocaina: l’identikit del consumatore tipo
da in Cocaina, Droghe, Infarto, Malattie, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    cocaina

    Una vera e propria fotografia di quello che è il cocainomane tipo, un identikit tracciato dall’Osservatorio epidemiologico metropolitano dipendenze patologiche dell’Ausl e dalla Federazione italiana comunita’ terapeutiche nel corso del Convegno ‘Moda, merce, marginalita’, malattia: i paradigmi delle dipendenze’.

    Secondo questa “fotografia” ci riferiamo ad un soggetto di sesso maschile di età compresa fra 35 e 40 anni che ha un reddito medio alto e pari scolarità di norma professionista o artigiano. Il quadro che ne è derivato non è soltanto a fini statistici, semmai volto a delineare l’ambiente che incide sul tossicodipendente e constatare come sia cambiato l’universo droga, almeno per questo tipo di droghe e il relativo consumo.

    Una prospettiva, ha spiegato Raimondo Maria Pavarin, direttore dell’osservatorio, ‘e’ quella di uscire dalla vecchia prevenzione eroinocentrica’. Perche’ il fenomeno e’ molto variegato: un consumatore su quattro – ha raccontato – fa uso di cocaina, ma anche di altre droghe, per fini prestazionali.

    ‘Per rendere di piu’ nel lavoro, nello studio, nel sesso. Sottovalutando le conseguenze: i comportamenti alla guida, ad esempio o i problemi cardiocircolatori’.

    E a proposito di ambiente circostante si è visto che il consumatore di cocaina di norma assume droga otto volte su dieci con altri consumatori, tre volte e mezzo invece assume la sostanza durante il corso della settimana ed inoltre, Il 17% spende per la droga meno del 10% del proprio stipendio, il 12% piu’ del 90%. In aumento, poi, quelle persone che passano, per risparmiare, dalla cocaina all’eroina.

    287

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CocainaDrogheInfartoMalattieNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI