Cocaina: i danni permanenti al cervello

Cocaina: i danni permanenti al cervello

La cocaina causa danni permanenti alla corteccia cerebrale, il suo abuso provoca assottigliamento della parte anteriore della corteccia, con la inversione dello spessore tra la parte destra e la parte sinistra: per questo il cocainomane manifesta atteggiamenti diversi verso le opportunità della vita quando deve fare delle scelte

da in Cervello, Corteccia cerebrale, News Salute, Primo Piano, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    Cocaina

    I danni causati dalla cocaina sono permanenti, i dipendenti da cocaina infatti presentano un assottigliamento della corteccia cerebrale, nella parte deputata a prendere decisioni, quella frontale.

    La ricerca concusasi presso il MGH – Massachusset General Hospital inerente il disordine psichico causato dall’uso e dall’abuso delle sostanze tossiche ha rivelato anomalie che colpiscono proprio la corteccia frontale.

    Il risultato della ricerca è stato pubblicato sulla rivista Neuron, che parla di come i diversi soggetti risentano negativamente e permanentemente dell’uso di sostanze stupefacenti.

    L’abuso della cocaina causa disfunzioni nella parte deputata a scelte decisionali correlate alla ricompensa.

    La causa della incapacità di correlare pensiero e volontà dipenderebbero non solo da un fatto chimico ma da un vero e proprio assotigliarsi della corteccia frontale, che riducendosi nelle aree deputate e invertendosi si riflette in poca capacità o diversa reazione di fronte alle opportunità di scelta.

    Fonte Molecular Lab

    253

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CervelloCorteccia cerebraleNews SalutePrimo PianoRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI