Cittadini comunitari: assistenza ai non assicurati

Cittadini comunitari: assistenza ai non assicurati

I cittadini europei domiciliati in Italia hanno ora una legge dedicata in fatto di sanita' e di diritti alle cure mediche

da in Ministero della Salute, News Salute, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Europei

    Si deve collegare al Febbraio del 2008, la nuova legge, che su proposta del Ministero della Salute prevede che i cittadini comunitari che non hanno una assicurazione sanitaria, se dimorano in Italia, hanno diritto alle prestazioni mediche non differibili e urgenti.

    Lavoratori, pensionati, studenti, europei, che sono in Italia anche solo per un breve periodo, hanno diritto alla piena assistenza; le prestazioni mediche destinate a questa categoria di persone sono riassunte in una scheda di rapporto separata, destinata a livello contabile al recupero presso i paesi di origine, presso il sistema sanitario di residenza del cittadino europeo.

    Le aziende sanitarie nel frattempo godono dei diritti di ricevere sussidio regionale, finanziamenti e sostegni , per garantire le prestazioni anticipate, al fine di tutelare pienamente il diritto alla salute del cittadino europeo domiciliato in Italia.

    Parificati totalmente al sistema italiano i cittadini che sono in possesso del requisito principale per la permanenza in Italia: un contratto di lavoro di diritto; iscrizione diretta al Sistema Sanitario Nazionale le persone che sono in stato di totale ingerenza, semischiavitu’, o vittime della tratta della prostituzione e della droga.

    245

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ministero della SaluteNews SaluteSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI