Cioccolato, toccasana per cuore e mente, ma crea dipendenza

Cioccolato, toccasana per cuore e mente, ma crea dipendenza

Il cioccolato è un vero toccasana per tenere sotto controllo pressione e colesterolo, ma, complice il suo aroma inconfondibile, tutto da gustare e annusare, crea dipendenza

da in Alimentazione, Dipendenze, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    Il cioccolato crea dipendenza

    Che il cioccolato sia un alimento dal gusto praticamente irresistibile per la maggior parte del genere umano non è una novità, così come non sono nuove le sue proprietà benefiche per l’organismo, dal cuore alla mente. Un toccasana dall’aroma inconfondibile, quindi, che, però, nasconde anche qualche insidia: il cacao crea dipendenza, un boccone sembra tirare davvero l’altro.

    Dolce e gustoso, ma non solo, il cioccolato è una vera miniera di benefici, garantiti, in particolare, dai polifenoli contenuti nel cacao, come flavonoidi e catechine, ottimi antiossidanti. E’ un prezioso alleato per tenere sotto controllo la pressione, limitare l’accumulo di pericoloso colesterolo “cattivo”, aumentando i livelli di quello buono, e per tenere alla larga le malattie cardiovascolari. I benefici non mancano, insomma, anche se una nota “stonata” c’è: il cioccolato crea dipendenza, davvero.

    “Il fatto è che il cioccolato contiene non solo degli stimolanti, ma anche melatonina e soprattutto triptofano, precursore della serotonina: l’ormone del buon umore. E dunque è proprio questo effetto sull’umore a creare dipendenza.

    Insieme forse a una sostanza, l’anandamide, che è simile al principio attivo della marijuana, il Thc” ha osservato una vera esperta in materia, la dottoressa Sara Farnetti, specialista in medicina interna e nutrizione funzionale di Roma.

    Il segreto per non cedere alla tentazione del cacao? Il raffreddore: infatti, con il naso chiuso, l’attrazione “fatale” verso gli aromi del cacao sembra non funzionare. “Noi, infatti, mangiamo anche con l’olfatto, e recentemente si è visto che l’aroma del cacao è composto da 600 sostanze volatili. Dunque se si ha il raffreddore, non sentiamo il profumo e facilmente si spegnerà la voglia di cioccolato” ha aggiunto la dottoressa Farnetti.

    364

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneDipendenzeNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI