Cibi e sicurezza: dipende dal consumatore

Cibi e sicurezza: dipende dal consumatore

Il cibo va scelto e consumato secondo i modi e i tempi migliori per mantenerlo sano

da in Alimentazione, Bambini, Benessere, Estetica e Trattamenti, Mangiar Sano
Ultimo aggiornamento:

    Alimenti

    Alimenti

    La sicurezza alimentare, e’ vero, dipende da tanti fattori, che spesso non sono monitorabili per chi acquista, ma solo per chi produce, ebbene, se ne e’ discusso anche di recente, in merito al problema delle mozzarelle alla diossina, il consumatorenon puo’ controllare il percorso di produzione, ma nell’acquisto sa scegliere.


    Il compratore
    puo’ decidere se
    alimentarsi con una dieta varia o con una dieta monotona, ad esempio, e nel secondo caso riuscirebbe ad abbassare il rischio di assumere sempre le stesse sostanze dannose, presenti in una determinata tipologia di alimenti, e incrociando i consumi riuscire a individuare la mela marcia nel cesto.

    Un’altra tattica che funziona specialmente su bambini e anziani, e’ quella di evitare i cibi crudi, che portano le malattie direttamente a chi mangia, e in particolare possono essere periclose le uova, le salse, la carne, il pesce e i frutti di mare.

    Una nota a parte va fatta per quanto riguarda le conserve fatte in casa: esse sono senza dubbio salutari, ma se sono conservate senza rispettare le regole per la chiusura ermetice e di temperatura di conservazione potrebbero essere la causa del proliferare di germi patogeni.

    I cibi gia’ cotti non vanno abbandonati fuori dal frigo, almeno non per piu’ di un’ora, mentre riscaldare il cibo conservato e’ l’operazione di cucina piu’ delicata che c’e', perche’ bisogna essere in grado di prevedere i tempi di cottura della parte piu’ centrale del cbo, per eliminare tutti i dubbi sulla salubrita’ dell’alimento.


    I cibi di origine animale
    non vanno scongelati a temperatura ambiente, si devono cucinare o scongelare mel microonde, per abbassare i tempi di scongelamento, mentre quando sono riposti nel frigorifero devono essere ben divisi dal resto del cibo, per non creare contaminazioni.

    Infine, ma non meno importante,
    il cibo e’ fatto per essere consumato fresco, di coseguenza, eccetto i cibi congelati, il resto va acquistato e consumato nel minimo tempo possibile.

    439

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneBambiniBenessereEstetica e TrattamentiMangiar Sano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI