Cibi antinfiammatori naturali: quali sono?

Cibi antinfiammatori naturali: quali sono?
da in Alimentazione
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 03/12/2014 12:05

    cibi antinfiammatori naturali

    I cibi antinfiammatori naturali sono quelli che contengono delle sostanze particolari, che agiscono contro i meccanismi che nell’organismo causano le infiammazioni. La dieta antinfiammatoria non si discosta molto da un regime alimentare tipicamente mediterraneo, ricco di frutta e verdura, di qualche porzione di carboidrati e che include anche i grassi insaturi contenuti, ad esempio, nel pesce azzurro. Questi alimenti non dovrebbero mai mancare sulla nostra tavola, perché ci possono aiutare a combattere i disturbi intestinali, quelli che interessano la prostata e l’artrite. In generale contribuiscono ad un benessere fisico a 360 gradi. Scopriamo insieme quali sono.

    Olio extravergine di oliva
    lolio doliva e uno degli alimenti principali presenti nella dieta mediterranea

    L’olio extravergine di oliva può essere considerato di primaria importanza per curare e prevenire l’insorgenza di varie patologie. Il suo consumo è in grado di diminuire il colesterolo cattivo e di aumentare il livello di quello buono. Contiene un estratto, che riesce ad avere un’azione antinfiammatoria perfino più potente dell’ibuprofene. Andrebbe consumato soprattutto crudo.

    Cipolla rossa
    cipolla rossa

    La cipolla rossa è ricca di proprietà terapeutiche, infatti, per esempio in dermatologia, può essere usata come antibiotico e antibatterico. Può essere considerata un efficace espettorante e i gargarismi con il succo di cipolla sono indicati in caso di tonsillite. Le cipolle contengono antiossidanti, che riescono a contrastare l’azione dei radicali liberi, principali responsabili dello stress ossidativo e dell’invecchiamento cellulare.

    Curcuma
    curcuma polvere

    L’azione antinfiammatoria della curcuma è molto evidente, tanto che alcuni esperti l’hanno paragonata a quella esercitata dai farmaci steroidei. Il vantaggio è che questa spezia non presenta nessun effetto collaterale. Molti studi sono stati fatti intorno a questo cibo e si è scoperto che il principio attivo contenuto nella curcuma, la curcumina, potrebbe essere utile a contrastare l’insorgenza di diversi tumori.

    Tè verde
    tè verde benessere

    Anche il tè verde, secondo la ricerca scientifica, potrebbe avere un ruolo importante nella prevenzione di alcune forme di cancro, come quella alle ovaie, all’intestino, alla prostata e ai polmoni. In particolare l’azione benefica del tè verde sarebbe svolta da uno specifico polifenolo, che inibisce la produzione di una molecola coinvolta nel processo infiammatorio.

    Mirtilli
    mirtilli cpt

    I mirtilli sono indicati per tutti i tipi di disturbi intestinali e per quelli del fegato. Inoltre sono in grado di agire contro l’affaticamento della vista e contro la fragilità dei capillari. Sono ricchi di antiossidanti, azione svolta soprattutto dai polifenoli, come, ad esempio, le antocianine, che hanno delle notevoli proprietà antinfiammatorie.

    Ribes nero
    ribes_nigrum

    Come nel caso dei mirtilli, gli antociani del ribes nero possono risultare utili a migliorare la vista. Inoltre questo frutto ha anche efficaci proprietà diuretiche e depurative, oltre a quelle astringenti e antiallergiche. Dai semi si ricava un olio ricco di acidi grassi essenziali, che è dotato di notevoli proprietà antinfiammatorie ed è utile soprattutto in presenza di artrite.

    Riso integrale
    Il riso integrale_diaporama_550

    Il riso integrale può essere considerato a tutti gli effetti un alimento rinfrescante e disintossicante. Non affatica lo stomaco e quindi può essere consumato anche da chi ha problemi di sonnolenza dopo i pasti. Al posto della pasta va bene anche per chi ha problemi di sovrappeso. Contiene alcune sostanze, come la tricina, che contrastano la sintesi delle molecole responsabili dei processi di infiammazione.

    Noci
    noci web

    Le noci sono ricche di omega 3. Secondo alcuni esperti avrebbero delle proprietà antitumorali, prevenendo l’insorgenza del tumore al seno. Hanno molte proprietà digestive e diuretiche e a svolgere un’azione antiossidante è soprattutto la vitamina E. Bisogna ricordarsi, comunque, che hanno uno spiccato apporto calorico.

    Frutta secca
    la frutta secca

    La frutta secca in generale svolge un’importante azione antinfiammatoria, il cui compito è affidato soprattutto alla vitamina C e alla vitamina E. La frutta secca ha un grande potenziale antiossidante, aiutando a combattere l’invecchiamento, lo sviluppo dei processi infiammatori e l’eventuale formazione di neoplasie.

    984

    LEGGI ANCHE