Cianosi centrale: sintomi, cause e rimedi

La cianosi centrale si caratterizza per sintomi come la colorazione bluastra della pelle. Le cause sono varie e, per i rimedi, si può ricorrere all’intervento chirurgico e all’ossigenazione.

da , il

    Cianosi centrale: quali i sintomi, le cause e i rimedi? E’ caratterizzata da un colorito scuro-bluastro che compare sulla pelle e che di solito indica un problema di scarsa ossigenazione dei tessuti. Le cause di questo fenomeno possono essere varie e vanno da disturbi al sistema nervoso centrale all’abuso di farmaci, da condizioni che interessano l’apparato respiratorio, come la polmonite e l’embolia polmonare, ad altre che invece coinvolgono l’apparato cardiovascolare, come l’insufficienza cardiaca. I sintomi sono dettati dalla colorazione della pelle, anche se, a seconda della causa scatenante, si possono aggiungere anche mancanza di respiro e affanno. I rimedi variano in base alla causa e talvolta è importante ricorrere all’intervento chirurgico.

    I sintomi

    I sintomi della cianosi centrale diventano evidenti quando si manifesta una colorazione bluastra o porpora, che interessa le labbra, la lingua e le mucose della bocca. Ci può essere anche la presenza di altre caratteristiche, come l’affanno e la mancanza di respiro, e a volte si aggiungono sintomi caratteristici della cianosi periferica, che si manifesta quando la circolazione del sangue è diminuita negli organi periferici e negli arti. La manifestazione tipica è la freddezza al tatto, che si può notare anche nel letto ungueale.

    Le cause

    Le cause della cianosi centrale sono molte. Possono interessare il sistema nervoso centrale e riguardano l’alterazione della normale ventilazione. E’ il caso dell’emorragia intracranica, dell’abuso di farmaci o overdose di droga, delle crisi di tipo tonico, come per esempio gli attacchi epilettici. Possono riguardare l’apparato respiratorio: polmonite, broncospasmo, ipertensione polmonare, embolia polmonare, ipoventilazione, broncopneumopatia cronica ostruttiva, ostruzione delle vie aeree.

    Le cause possono coinvolgere anche l’apparato cardiovascolare, come nel caso dell’infarto miocardico, delle cardiopatie congenite o dell’insufficienza cardiaca. Altre cause possono essere una sovraproduzione di emoglobina anomala, apnea ostruttiva del sonno, esposizione prolungata al freddo e il fenomeno di Raynaud (riduzione del flusso sanguigno alle dita delle mani o dei piedi).

    I rimedi

    I rimedi per la cianosi centrale variano a seconda della causa che l’ha scatenata. Si tratta di solito di interventi di emergenza, che devono rintracciare subito il problema che ne sta alla base. A volte è importante ricorrere alla chirurgia, specialmente nel caso in cui si verifica un’emorragia intracranica o un’ostruzione delle vie aeree superiori.

    Un altro rimedio consiste nell’intervento veloce con l’ossigenazione per la stabilizzazione iniziale. Si può intervenire con l’ossigenazione anche mediante apposite macchine. Specialmente nei bambini che incontrano difficoltà a causa della cianosi e in cui il problema trae origine da una malattia cardiaca, può essere necessaria la somministrazione di liquidi per via endovenosa.